Perché effettuare il Military Press (Seconda parte parte)

Perché effettuare il Military Press (Seconda parte parte)
project invictus acropoli logo

Rivista + Dirette.

Migliora te stesso con basi scientifiche.

Acropoli Project Invictus Rivsita e Dirette

Ecco perché dal punto di vista chinesiologico e muscolare il Military Press risulta essere non solo un ottimo esercizio per costruire massa nella parte superiore del corpo, ma anche un ottimo educatore per la coordinazione di tutto il distretto scapolo-omerale, essenziale per chi nel tempo non vuole soffrire di disequilibri muscolari o conflitti alla cuffia dei rotatori.

military press

Articolo di Francesco Schipani e Oreste Maria Petrillo (Leggi qui la prima parte)

Quando la distensione sopra la testa fu soppressa come prova di gara, essa venne sostituita, come standard di valutazione della forza, dalla distensione su panca piana (Vedi i nostri tutorial 1, 2). Questo cambio di rotta venne incoraggiato anche dalla nascita del powerlifting, che formalmente avvenne proprio negli anni ’70 e dalla sua crescente popolarità. Di conseguenza molti atleti iniziarono ad abusare della panca piana a scapito della distensione sopra la testa, alla quale in molte tabelle di allenamento subentrò la distensione da seduto (anche effettuata dietro la nuca). A ciò si aggiunse la progressiva diffusione dei programmi di allenamento weideriani, i quali prevedevano innumerevoli esercizi per il cingolo scapolo-omerale e pochissimi invece per la parte alta della schiena.

In poche parole l’abuso della distensione su panca e di altri esercizi per pettorali e deltoidi, unito anche ad esecuzioni non proprio eccelse, a scapito della distensione sopra la testa e di altri movimenti per la parte alta della schiena generò negli atleti degli squilibri di forza, destinati poi a tradursi in dolori ed infortuni anche gravi.

Ovviamente non si vuole demonizzare a tutti costi la panca piana che, se effettuata correttamente, rappresenta un ottimo esercizio per la parte alta del corpo, ma si vuole affermare che da sola non è sufficiente a garantire un corretto bilanciamento di forze. Da qui la necessità di inserire la distensione sopra la testa in piedi, che oltre a far lavorare l’intera spalla, coinvolge in maniera massiccia, grazie all’incastro finale (bilanciere sopra le orecchie), la parte alta della schiena, compresi i muscoli parascapolari e persino i rotatori.

La distensione sopra la testa in piedi (con tutte le sue varianti) è l’unico esercizio che può donare alle spalle quell’aspetto possente che solo i bodybuilders e pesisti di un tempo possedevano.
Guardate i deltoidi di John Grimek o di Bill March e vi convincerete.
Come sostenitori dell’allenamento OST (Old School Training), non possiamo che consigliare esercizi del passato come il military press in piedi. Da solo, questo esercizio, può fare molto per la vostra parte alta del corpo.
Provate a inserirlo al posto di sollevamenti laterali, frontali, posteriori e altre amenità che si vedono in palestra e i risultati saranno a dir poco straordinari per le vostre spalle!

Se non vi crescono le spalle con la distensione sopra la testa, fermo restando che la forma di un muscolo non la puoi cambiare in quanto dipende dalla genetica mentre puoi certamente accrescerla, ciò è imputabile a uno di questi 4 fattori o a tutti assieme:
1) Tecnica scadente;
2) Frequenza eccessivamente bassa;
3) Volume eccessivamente basso sull’esercizio;
4) Carichi eccessivamente bassi (pensate soltanto che in passato distendere 140-160 kg sopra la testa era normale, mentre oggi i più forti distendono al massimo un quintale, e c’è gente che a momenti usa carichi maggiori nelle aperture laterali che nella distensione in piedi).

In conclusione, a meno che non vi siano serie ragioni per farlo, non tralasciate mai questo esercizio poiché i benefici che ne derivano sono notevoli sotto tutti i punti di vista.

Nota aggiunta dalla redazione
Le distensioni sopra la testa lavorano full rom sul ritmo scapolo-omerale, nell’abduzione del braccio la scapola segue ruotando con un rapporto 2°-1° a favore dell’omero. Sulla scapola si articolano 17 muscoli (divertitevi a cercare quali)
Movimenti della scapola
La completa rotazione fa si che nel military press tutte e 17 questi muscoli della schiena cooperino per la massima sinergia muscolare. Le distensioni diventano così un esercizio funzionale alla coordinazione del cingolo scapolo-omerale, saperle eseguire correttamente insegna al corpo ad usare in sinergia arti inferiori e tronco come stabilizzatori e cingolo scapolo-omerale come motore primo dell’abduzione dell’arto.
Se il timing allungamento-contrazione dei 17 muscoli non avviene correttamente nel tempo potrebbero svilupparsi dolori alla spalla (specialmente al sovraspinato), dati da un ritmo sfalsato, per questo esistono dei test per controllare il corretto funzionamento del cingolo scapolo-omerale ma di questo ne parleremo una prossima volta.

Se sei interessato ad approfondire l’argomento sugli allenamenti dell’OLD SCHOOL qui trovi il libro di riferimento:

https://oldschooltraining.net/

project invictus acropoli logo

Rivista + Dirette.

Migliora te stesso con basi scientifiche.

Acropoli Project Invictus Rivsita e Dirette

Approfondisci le conoscenze su "Scheda palestra" con:

Project Bodybuilding

Project Bodybuilding

Il manuale sulla ricomposizione corporea

 39,90 Aggiungi al carrello
In offerta!
Project Exercise Vol. 1-2

Project Exercise Vol. 1-2

I libri sulla biomeccanica degli esercizi

 73,80  69,90 Aggiungi al carrello
Andrea Biasci

Andrea Biasci

Dott. in Scienze Motorie. Ha insegnato e collaborato con l'università Statale di Milano come professore a contratto. Fondatore del Project inVictus. Maggiori informazioni

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione.

Cliccando su "Accetto", acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy

Project Bodybuilding

Il libro di riferimento sul Natural Bodybuilding

Project Bodybuilding Libro

Il libro più completo sul Bodybuilding e la ricomposizione corporea.

Project

Completa il quiz per scoprire i migliori contenuti sul dimagrimento, la nutrizione e l’allenamento in palestra

ProjectInvictus V

Quiz