Non riesco a dimagrire: ecco la causa

Quante volte ti sei chiesta: “non riesco a dimagrire dove sbaglio?“.
In questo articolo non scoprirai nessun segreto per perdere peso, nessuna strategia miracolosa che ti porterà a dimagrire velocemente. Ma avrai due numeri per comprendere perchè ci vuole tanto tempo per perdere peso in modo definitivo, cosa fare di giusto quando non riesci più a dimagrire.

Proviamo a far finta che la storia della tiroide pigra, delle ossa grosse, del fatto che ingrasso solo a bere acqua, non sia vera.
Facciamo finta per un attimo che per dimagrire basta creare un deficit calorico. Che una caloria è una caloria e che l’uomo risponde alla legge della bioenergetica, che rispecchia sugli esseri viventi quella della termodinamica.

Per dimagrire sarebbe tutto molto più semplice, crei un deficit calorico ed il gioco è fatto.
Quindi così per scherzo, proviamo a vedere se cosa succede.

Non riesco a dimagrire: colpa delle calorie?

Questa è Lucia

perdere peso

Pesa 75kg ed ha le ossa grosse. Vorrebbe un po’ ridurle e decide di mettersi a dieta. L’obiettivo è arrivare a 55kg. Prova per una settimana a segnare tutto quello che mangia, lo mette su un’app che le calcola le calorie e scopre che assume 1600kcal al giorno.

Decide di dare un taglio drastico alla sua alimentazione e di togliere un quarto del cibo che mangia (meno il 25% delle calorie), quindi di seguire una dieta da 1200kcal.

Con tagli così drastici (di solito si consiglia di non scendere sotto al 10% massimo 15% di deficit) si soffre la fame, ma Lucia è fortemente motivata e vuole vedere rapidamente i risultati.

Bene, iniziamo a capire quanto velocemente perderà grasso. Un kg di ciccia sono 7000kcal (nell’adipocita c’è anche l’acqua che fa scendere da 9kcal a 7kcal 1g di lipidi).

7000:400= 17,5. Lucia impiega 17,5 giorni per perdere realmente 1kg di grasso. Ne vuole buttar giù 20, questo vuol dire che con un deficit del 25% ci vorranno solo 350 giorni. Quasi un anno…
Se ci pensiamo bene forse val la pena di spendere un anno per tornare da 75kg a 55kg.

perchè non perdo peso

Ma… mio zio diceva che tutto quello che viene prima di un ma non conta.
Ma vuoi non sgarrare 1-2 giorni a settimana? Con un deficit del 25%, soffrendo cronicamente la fame vuoi non lasciarti andare ad un aperitivo con gli amici, ad una festa di compleanno, al cenone di Natale, ecc?

Supponiamo che le abbuffate di Lucia (che arriveranno inevitabilmente)  raggiungono ad un totale di 1400kcal a settimana (se il sabato sera prendete l’aperitivo, vi mangiate degli stuzzichini e finite con la pizza li raggiungete facilmente).
Allora in questo caso il nostro deficit settimanale di 2800kcal (400kcal per 7 giorni) diventa di 1400kcal, quindi solo per colpa degli sgarri, per ottenere gli stessi risultati i tempi raddoppiano e ci vogliono due anni.

Ora alla domanda perchè non dimagrisco? affiora una risposta semplice: perchè ci vuole tempo, ma se sgarri ci vuole molto più tempo.

Se a questo ci aggiungiamo che con un deficit del 25% non stiamo bruciando solo grasso ma anche del muscolo, portando ad abbassare il metabolismo, probabilmente arrivati ad un certo punto le 1200kcal che assumiamo non apportano più un deficit di 400kcal ma magari solo di 300-200kcal.

A questo dobbiamo aggiungere che assumendo meno energie, inconsciamente, ci muoviamo meno risparmiando anche 100-200kcal al giorno. Quindi il nostro deficit iniziale di 400kcal, si riduce ulteriormente, per via della minor attività fisica giornaliera.

Con deficit calorici così bassi ci vuole anche più di un mese per perdere un kg…
Chi ha la pazienza e la costanza per fare un percorso dimagrante del genere? NESSUNO

Questa è la ragione per cui le persone non dimagriscono, perchè se ti metti a fare i conti della serva ti accorgi che o hai una volontà di ferro, o fallirai sicuramente.
Allora non resta altro che trovare delle soluzioni ottimali per superare questo muro.

Sono grassa e non riesco a dimagrire: ecco la soluzione

ecco perchè non dimagrisco

La strada a questo punto è semplice e consiste nel non perdersi nelle 10.000 supercazzole che si leggono in giro e concentrarsi sui pochi fattori che contatto realmente:

  1. Aumento del metabolismo
  2. Migliore sensibilità insulinca

Il primo punto consiste nel far migliorare a Lucia il suo TDEE ovvero la quota calorica giornaliera che le serve per mantenere il peso. Se aumenta il suo metabolismo passando da 1600kcal/die a 2000kcal/die, quando andrà a mettersi a dieta ed a tagliare sarà tutto più facile.

Per approfondire il come fare leggi l’articolo su come accelerare il metabolismo.

Il secondo punto è strettamente correlato al primo. Per aumentare il metabolismo bisogna ridurre l’insulino resistenza migliorando la sensibilità insulinica. Per farlo dobbiamo potenziare la nostra affinità coi carboidrati e col glucosio (vedi i link sopra).

Una volta che Lucia sarà in grado di mangiare più calorie senza ingrassare e riuscirà a gestire meglio gli zuccheri, avremo creato i presupposti per metterci a dieta.

Non riesco a dimagrire: ho sempre fame

non riesco a dimagrire

Uno dei problemi della dieta è il soffrire la fame. Per superare questo scoglio gli step sono:

  1. Mettersi a dieta solo se assumiamo abbastanza calorie
  2. Creare deficit calorici del 10-15%
  3. Mangiare alimenti a bassa densità calorica
  4. Imparare a gestire i cheat day e cheat meal (sgarri)
  5. Fare attenzione ad alcuni tipi di grassi saturi
  6. Fare attenzione ai tipi di carboidrati che mettono fame

Tutti questi punti richiedono un articolo ognuno, in sintesi quello che è importante capire, è che la dieta deve essere sostenibile. Non deve essere drastica, non deve far soffrire eccessivamente la fame e deve prevedere delle ricariche programmate nei giorni che inevitabilmente sgarreremo.

La persona deve comprendere che quando non riesce a perdere peso, spesso è inutile continuare in quella direzione. Conviene dedicare del tempo per far ripartire il metabolismo per poi successivamente rimettersi a dieta. E’ un continuo sali e scendi in cui però il trend è rivolto al dimagrimento.

Concludendo, possiamo affermare, che salvo rari casi in cui i problemi metabolici ed ormonali richiedono un’accurata valutazione e personalizzazione della dieta, nel 97% dei casi alla domanda: perchè non riesco a dimagrire? la risposta è: perchè non fai le cose correttamente.

Temo.

Se non vuoi essere schiavo delle diete e vuoi essere padrone dei concetti, scopri il nostro libro.

Scopri Project NutritionLibro Project Nutrition