Le proteine animali fanno male?

Le proteine animali fanno male?

Un argomento devo c’è molta confusione è quello che riguarda le proteine animali. C’è chi sostiene che facciano male, chi invece che siano migliori delle proteine vegetali. Dove sta la verità? Cosa dobbiamo sapere sulle proteine animali? Vediamo di scoprirlo in questo articolo.

Cosa sono le proteine

Le proteine sono macromolecole costituite da catene di aminoacidi uniti tra loro da legami peptidici. Hanno tantissime funzioni nel nostro corpo:

  • strutturali (come la componente contrattile delle fibre muscolari);
  • acceleratori dei processi metabolici (enzimi);
  • ormonali (insulina, GH, ecc.).

La catena aminoacidica essendo costituita anche da centinaia d’aminoacidi si ripiega su se stessa, creando così diverse strutture proteiche. Queste forme molecolari acquistano così dei principi attivi che le permette d’interagire col nostro corpo, attivando tantissime funzioni. Le proteine così non vanno vise solo per la loro funzione strutturale, ma come veri e propri regolatori organici, i quali contribuiscono all’omeostasi del nostro organismo.

La digestione delle proteine

Quando mangiamo dei protidi, il nostro corpo immediatamente cerca di scomporli e spezzettarli nella loro parte più piccola. Specifiche proteasi interagiscono con la struttura proteica, cercando di aprirla per poterla tagliare. La maggior parte della digestione delle proteine avviene nello stomaco, quando successivamente arrivano nell’intestino e passano nel circolo portale, non rimangono altri che di-tripeptidi. Ovvero piccoli gruppi di 2-3 aminoacidi legati ancora tra loro. Della proteina originale non vi è più traccia.

Il nostro organismo così digerisce proteine ma assimila aminoacidi.

Gli aminoacidi nei mammiferi sono 20. Una proteina per formarsi deve avere tutti questi 20 aminoacidi presenti.
Nell’essere umano adulto troviamo:

  • 9 aminoacidi essenziali
  • 11 aminoacidi non essenziali

I primi devono per forza essere introdotti con l’alimentazione, gli altri possono essere ricavati partendo dalla struttura degli altri aminoacidi.

Il nostro corpo ha un fabbisogno proteico, se non lo si rispetta va incontro a malnutrizione proteica. Il fabbisogno si riferisce ad un’alimentazione bilanciata che comprende sia fonti animali che vegetali.

Ha senso parlare di proteine animali e vegetali?

Arrivati a questo punto dovrebbe iniziare ad essere chiaro che la distinzione tra proteine animali e vegetali ha poco senso, ci dovremo focalizzare di più sugli aminoacidi che compongono i due tipi di proteine. Questo perchè a seconda di cosa mangiamo introdurremmo uno spettro aminoacidico differente rispetto ad un altro.

Le fonti animali hanno più aminoacidi essenziali in un rapporto più vicino a quello che serve all’essere umano (valore biologico più elevato).

Valore biologico proteine

Le fonti vegetali hanno sempre almeno un aminoacidi limitante nella loro struttura, che non consente al nostro organismo di creare così, da questi amminoacidi, le proteine che ci servono.

Ormai,da anni è risaputo che le fonti vegetali hanno biosogno di mischiarsi per aumentare il loro valore biologico e diventare così complete. Non c’è neanche bisogno di assumerle per forza assieme ma nell’emivita dell’aminoacido nel sangue.

Valore biologico proteine vegetali

Ora se il nostro corpo assorbe solo aminoacidi e non proteine, se mixando le fonti vegetali possiamo avere lo stesso profilo aminoacidico di quelle animali, come fanno le proteine animali a far male?
Dovrebbero a questo punto fare male anche le proteine dei cereali e legumi mischiate tra loro?
A parità di aminoacidi perchè quelli di origine animale dovrebbero fare male rispetto a quelli vegetali, se sono assolutamente gli stessi?

Il problema è che noi pensiamo sempre agli alimenti, quando l’organismo ragiona con i nutrienti e le sostanze. Al massimo nelle fonti animali possono fare male gli antibiotici, i conservanti, il ferro eme (teoria da verificare), la composizione di grassi saturi sbilanciata, ecc. Ma incolpare le proteine deve essere un discorso che si estende a tutte le proteine in generale o a degli aminoacidi specifici.

Potremmo ipotizzare che la leucina, che ha un effetto anabolico, possa fare male, ma non possiamo dire che i fattori di crescita del latte fanno male, perchè l’IGF-1 è composto da 70 aminoacidi, che verranno scissi durante la digestione, andando così ad annullare i principi attivi dell’IGF-1, il quale non sarà più IGF-1 ma aminoacidi.
Altrimenti da domani sui libri di nutrizione studieremo che le proteine possono penetrare la barriera intestinale, cosa che raramente succede e da il via a reazioni immunitarie.

Conclusione sulle proteine animali

Il problema dell’alimentazione è che questo tema coinvolge più la psicologia ed i bias di conferma, piuttosto che la biochimica e la fisiologia.
Le proteine animali acidificano> causano osteoporosi> le proteine animali fanno male!
È vero o è una bufala? Ho le competenze per conoscere l’equilibrio acido-base del nostro organismo? Se prendo le fonti per farmi un’idea parto dai libri di biochimica o da qualche esperto che attraverso il suo titolo mi da sicurezza sulla veridicità?

La scienza si è strutturata per essere apersonale, il luminare col suo titolo non conta, contano le prove scientifiche (a riguardo ti mettiamo questo video sui premi Nobel che hanno detto delle bufale). Queste prove scientifiche sono quelle che influenzano le linee guida e che strutturano i libri di testo dell’università.
Noi come Project inVictus non abbiamo nessuna autorità o pretesa di dire il vero, se ci sbagliamo basta che ci dite su quale libro universitario viene scritto l’opposto (che sia di medicina, nutrizione, o qualsiasi altra laurea).

Poi ognuno deciderà quanto tempo impiegare, della sua giornata, nel verificare le informazioni, dove verificarle (che probabilmente è il problema più grosso), perchè in fondo:

solo chi conosce sceglie, altrimenti crede di scegliere!

nutrienti e non alimenti

Mettiamo qui sotto una serie di domande e risposte sulle questioni più frequenti su questo tema.

Proteine animali quali sono?

Gli alimenti con le proteine animali sono: la carne, il pesce, il latte e derivati e le uova.

Proteine vegetali quali sono?

Gli alimenti con le proteine vegetali sono: i cereali, i legumi, la frutta e verdura le alghe.

Posso mischiare le fonti proteiche?

Certo è una bufala alimentare quella che non si possono mischiare le proteine. Anzi farlo ne aumenta il valore biologico.

Dieta senza proteine animali, posso farla?

Assolutamente si, il nostro corpo non riconosce la fonte ma solo il nutriente, mixando le fonti vegetali (proteine dei legumi + proteine dei cereali) hai gli stessi aminoacidi che avresti mangiando una bistecca. Le proteine vegetali hanno una minor digeribilità, il corpo ne assorbe meno del 90% di quello che introduci, tuttavia puoi benissimo sostituire le proteine animali con quelle vegetali. Noi consigliamo di aumentare leggermente la quota proteica, qual ora non si mangino proteine animali.

differenza proteine animali proteine vegetali

Approfondisci le conoscenze su "Salute e benessere" con:

In offerta!
Project Diet Vol.1-2

Project Diet Vol.1-2

Valutato 4.47 su 5

Tutte le diete del mondo in un unico libro (anzi 2)

 73,80  69,90 Add to cart
Project Nutrition

Project Nutrition

Valutato 4.61 su 5

Libro sull’alimentazione

 36,90 Aggiungi al carrello

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione.

Cliccando su "Accetto", acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy