Possiamo mangiare la pizza la sera?

Possiamo mangiare la pizza la sera?

Tantissime persone si chiedono se possono mangiare la pizza la sera, magari nel weekend, oppure questo può rovinare la loro dieta. È veramente un alimento da evitare durante una fase dimagrante? Mangiare la pizza la sera fa ingrassare di più rispetto a pranzo?
In questo articolo smantelleremo un po’ dei miti più comuni che affliggono il mondo dell’alimentazione. Ma intanto, se cercate un’informazione veloce e pratica, la risposta è SI, possiamo mangiare la pizza la sera, basta farla rientrare nelle nostre calorie!

Non esistono alimenti che fanno dimagrire o ingrassare

Di solito la pizza (giustamente) viene inserita tra i cibi da evitare quando siamo a dieta. Il giustamente è dato dal fatto che una pizza Margherita ha dalle 800-1200kcal, ma se ci inseriamo altri alimenti calorici come nella pizza ai 4 formaggi, con il salame piccante, ecc. le calorie aumentando e possono andare a raggiungere ed a superare, il fabbisogno calorico della giornata di una donna. In questo caso la pizza fa sicuramente ingrassare a meno che non mangiate solo quella tutto il giorno.

Purtroppo negli ultimi 30 anni si è sempre di più perso il concetto di equilibrio energetico, le persone pensano che ingrassano perchè mangiano determinati alimenti, perchè stimolano l’insulina, mangiano cibi a cui sono intolleranti, ecc. Purtroppo non è così, sarebbe un mondo bellissimo, dove togliendo semplicemente determinati alimenti, potremmo mangiare a volontà i giusti cibi senza ingrassare. La realtà invece è un’altra.

Tutto fa ingrassare, tutto fa dimagrire! Mangiate solo alimenti salutari in eccesso, ingrasserete lo stesso, mangiate solo al fast food con un deficit energetico, dimagrirete! Ovviamente voi cercate di mangiare sia sano che il giusto, questo articolo non è un invito a mangiare male! Ma interiorizzate questo concetto se volete avere la strada libera quando state a dieta.

Una caloria è una caloria! Che venga dalla pizza, dalla bistecca o dalla mela! Quello che cambia sono i nutrienti e la risposta organica, ma a livello energetico è la stessa cosa. La caloria è un’unità di misura, come lo è il metro o il litro. Possiamo avere un litro d’acqua o di latte ma è sempre un litro.

Se nel vostro organismo mettete un eccesso energetico ingrasserete, se siete in difetto dimagrirete. Purtroppo è così, mangiare bene permette al corpo di dimagrire consumando grasso e non muscolo, ma i processi catabolici (di distruzione) o di sintesi (di costruzione) sono governati dagli equilibri energetici. L’insulina in un contesto ipercalorico fa ingrassare, in un contesto ipocalorico aiuta a preservare la massa magra mentre dimagriamo.

Come non esistono alimenti che fanno ingrassare o dimagrire, non esistono ormoni che fanno ingrassare (come l’insulina o il cortisolo) o dimagrire (come il GH). Spesso la risposta ormonale segue semplicemente l’ingestione calorica. Quando mangiamo troppo stimoliamo l’insulina ed ingrassiamo, quando stiamo a digiuno stimoliamo il GH e dimagriamo.

Compreso questo torniamo alla pizza.

mangiare la pizza la sera

Meglio la pizza di sera o a pranzo?

È uguale, il corpo non ragiona ad ore e probabilmente non ragiona neanche a giorni (ma a settimane e mesi). È il bilancio energetico nelle 24h a contare, che mangiamo la pizza la sera o a pranzo, a parità di calorie non cambia nulla. La paura dei carboidrati la sera è infondata.

Nel pratico per non ingrassare mangiando la pizza, calcolate quante calorie introdurrete con quel pasto. Sottraetele al vostro TDEE (fabbisogno energetico giornaliero) e nel resto della giornata assumete le calorie che vi rimangono. Se sono troppo poche potete decidere di dividere l’eccesso durante la settimana, facciamo un esempio.

Lucia ha un TDEE di 1600kcal e sa che a cena, mangiando la pizza, più una birra ed una panna cotta, sforerà assumendo 2300kcal quel giorno. Per non ingrassare basterà mangiare gli altri 6 giorni della settimana 1500kcal , alla fine avremo neutralizzato l’eccesso dello sgarro, ridistribuendolo.

Altrimenti quello che può pensare di fare è aggiungere un corsa o delle passeggiate, sapendo che se pesa 55kg dovrà percorrere 14,5km di corsa (non per forza tutti assieme), o 30km a piedi.
(La corsa ha un costo energetico di 1kcal/kg/km, mentre camminare della metà 0,5kcal/kg/km)

Infine può fare un mix: mangiare, meno negli altri pasti della giornata, durante la settimana e correre o camminare un po’ di più. Come vedete se ci organizziamo possiamo mangiare di tutto.

Dieta e pizza: quale scegliere e qual è la pizza con meno calorie

mangiare la pizza la sera o a pranzo

Concludiamo questo breve articolo con un suggerimento, quando andate la sera a mangiare la pizza e siete a dieta, scegliete quelle con le verdure, la marinara, o la margherita (le pizze meno caloriche). Nella pizza non è tanto calorico l’impasto (parliamo di 500-700kcal su 130-180g di farina) ma i condimenti che ci mettiamo sopra e l’olio.

Qui di seguito vi mettiamo le calorie delle pizze più comuni, così da poter scegliere, volendo, quella meno calorica:

Pizza100gPiccola (300g)Grande (600g)
Ortolana260 kcal780 kcal1560 kcal
Margherita270 kcal810 kcal1620 kcal
Prosciutto275 kcal825 kcal1650 kcal
Quattro stagioni285 kcal855 kcal1710 kcal
Capricciosa320 kcal960 kcal1929 kcal
Quattro formaggi330 kcal990 kcal1980 kcal

Dati presi dell’accademia pizzaioli 

Come abbiamo visto a dieta ci sta bene assolutamente anche la pizza, ma con tutte le raccomandazioni e le strategie esposte nell’articolo 😉

Approfondisci le conoscenze su "Alimenti" con:

In offerta!
Project Diet Vol.1-2

Project Diet Vol.1-2

Tutte le diete del mondo in un unico libro (anzi 2)

 73,80  69,90 Aggiungi al carrello
Project Nutrition

Project Nutrition

Libro sull’alimentazione

 36,90 Aggiungi al carrello
Andrea Biasci

Andrea Biasci

Professore universitario a contratto all'università Statale di Milano. Fondatore del Project inVictus. Maggiori informazioni

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione.

Cliccando su "Accetto", acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy