Quante calorie (kcal) ha una pizza?

calorie pizza margherita

Chi non ha mai mangiato una pizza? Chi non si è mai chiesto quante calorie abbia una pizza margherita e quante quelle con aggiunti altri ingredienti? Quanti mentre sono a dieta si sono chiesti quale pizza sia meglio scegliere?

In questo articolo analizziamo brevemente quante calorie ha una pizza e i suoi valori nutrizionali, per essere più consapevole e capire come comportarti, a livello alimentare, con questo alimento. Molto spesso, infatti, le chilocalorie (kcal) di una pizza intera, di un trancio o di 100 g viene sottovalutato.

Prima di dare notizie (forse) sconfortarti, ricordati che nessun alimento (pizza inclusa) è vietato, neanche a dieta!

I dati riportati sono presi dal CREA (Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’analisi dell’Economia Agraria), un punto di riferimento per quanto riguarda i valori nutrizionali degli alimenti.

Quante calorie ha una pizza?

quante calorie ha una pizza

La pizza è un piatto che può avere calorie molto variabili: può avere un peso diverso (pizza grande, piccola, trancio, fatta in casa), gli ingredienti e la loro quantità può cambiare (quantità di farina, mozzarella o meno, quantità di olio, ingredienti aggiunti sopra,…).

Prendiamo come standard una pizza media tonda con diametro di 30 cm ed un peso di 180 g di farina – le diverse farine hanno sostanzialmente lo stesso potere calorico, quindi poco importa se si tratta di farina 00, integrale, di kamut, ecc.

Una pizza margherita ha circa 1100 kcal, mentre le altre (capricciosa, 4 formaggi, salamino, ortolana,…) contengono 1500-2100 kcal – praticamente il fabbisogno giornaliero (o buona parte) di un soggetto medio.

Analizziamo i singoli ingredienti per capire come arriviamo alla quantità di calorie totali di una pizza.

Quante calorie ha una pizza margherita?

Ingrediente Energia (kcal) Carboidrati (g) Grassi (g) Proteine (g)
Farina 180 g 580 130 1 20
Mozzarella 150 g 380 1 30 28
Polpa di pomodoro 250 g (*) 44 9 0 2
Olio 10 g 90 0 9 0
Totale 1094 140 40 50

(*) Fonte FDA (Food and Drug Administration)

Quante chilocalorie ha una pizza intera?

Andiamo a scoprire cosa succede se aggiungiamo altri ingredienti, considerando un peso indicativo di 100 g.

Energia (kcal) Carboidrati (g) Grassi (g) Proteine (g)
Salame 392 1 31 27
Gorgonzola 353 2 29 21
Prosciutto  147 0 6 22
Salsiccia 346 0 31 14
Patatine fritte 512 58 30 5

Come vediamo il contenuto calorico di una pizza ai 4 formaggi, salsiccia e patate, boscaiola, capricciosa, diavola va da un minimo minimo di 1600 kcal a ben oltre le 2100 kcal.

Per fortuna altre pizze come quella vegetariana (senza troppo olio) o la marinara sono meno caloriche.

Vediamo l’Accademia Pizzaioli quanto dichiara per le pizze più comuni.

Pizza 100 g Piccola (300 g) Grande (600 g)
Ortolana 260 kcal 780 kcal 1560 kcal
Margherita 270 kcal 810 kcal 1620 kcal
Prosciutto 275 kcal 825 kcal 1650 kcal
Quattro stagioni 285 kcal 855 kcal 1710 kcal
Capricciosa 320 kcal 960 kcal 1929 kcal
4 formaggi 330 kcal 990 kcal 1980 kcal

100 g di pizza margherita: tabella

100 g di pizza margherita corrispondono a circa metà di un trancio di pizza, che si aggira intorno ai 200 g. Vediamo a quante calorie (kcal) corrispondono e quali sono i macro e micronutrienti presenti.

Descrizione nutriente Valori per 100 g Valori per un trancio (200 g)
Energia (kcal) 255 510
Acqua (g) 41 82
Carboidrati (g) 53 106
Zuccheri (g) 2,5 5
Fibra totale (g) 2,5 5
Proteine (g) 12,1 24,2
Grassi (g) 7,6 15,2
Sodio (mg) 775 1550
Potassio (mg) 209 418
Calcio (mg) 122 244
Fosforo (mg) 40 80
Ferro (mg) 1,5 3

Valori nutrizionali della pizza

quante calorie ha una pizza intera

La pizza è mediamente ricca di tutti e tre i macronutrienti (carboidrati, proteine e grassi).

Di questi, probabilmente sono proprio i lipidi quelli ad essere in eccesso, soprattutto se aggiungiamo ingredienti che non sono verdure. Una pizza può contenere facilmente 70-80 g di grassi (la quota massima per chi sta mediamente sui 0,8-1 g di grassi/kg peso corporeo).

Anche la qualità di questi grassi è scarsa, prevalentemente sono grassi saturi e polinsaturi (omega-6). Infatti, durante la cottura non si usa l’olio d’oliva, ma di semi (a meno che non la facciamo a casa o che sia una buona pizzeria).

Inoltre, come avrai visto dalle tabella, oltre ai carboidrati che sono il macronutriente più abbondante, tra i micronutrienti è il sodio quello in grande quantità e che va a ricoprire interamente il fabbisogno giornaliero (3-5 g).

Entrambi questi nutrienti sono il motivo principale per cui il giorno dopo aver mangiato la pizza “si pesa di più”: le scorte di glicogeno vengono riempite e trattengono acqua (1 g di carboidrati si lega a 3 g di acqua), così come il sodio che promuove la ritenzione dei liquidi corporei.

Quanto si ingrassa con una pizza? Che pizza prendere quando si è a dieta?

pizza a dieta

La pizza come alimento in sé non fa ingrassare, a far aumentare il grasso corporeo è il contesto energetico settimanale: sono proprio le calorie a far ingrassare e non i singoli cibi.

Cosa significa? Che se un giorno mangi la pizza e probabilmente sfori dal fabbisogno energetico di quella giornata, se mangi un po’ di meno negli altri giorni i “conti del bilancio settimanale” torneranno e non risulterà un surplus energetico che ti porta ad accumulare peso.

Come anticipato, pesare di più (anche 1-2 kg) il giorno dopo aver consumato una pizza è solamente una variazione di liquidi che dopo 1-2 giorni di alimentazione normale scompare.

La pizza, in quanto piatto unico molto calorico, difficilmente può far parte di una dieta sia per la quantità che per la qualità dei suoi nutrienti. Ma, considerando quanto detto sopra, occasionalmente può essere consumata senza il timore di prendere peso o mandare all’aria la dieta quando il contesto lo permette. Puoi leggere il nostro articolo Mangiare pizza la sera per approfondire l’argomento.

Perciò, scegliere una pizza marinara piuttosto che una ai 4 formaggi, alla fine, fa poca differenza: scegli quella che ti piace di più.

Da fare più attenzione quando, oltre alla pizza, ci sono anche birra e dolce finale o viene consumata più di 1 volta a settimana.

Puoi mangiare tutto, ma con consapevolezza del valore calorico e nutrizionale degli alimenti, per sapere come dosarli correttamente.

Guida PDF gratuita

Dieta - Guida completa

Scopri i principi del dimagrimento e due approcci efficaci per dimagrire senza fallire.

Ricevi consigli utili e pratici via mail sull'alimentazione.

Dieta Guida ProjectInvictus

Di cosa ti occupi in ambito Fitness?

4.4/5 - (20 votes)

Approfondisci le conoscenze su "Alimenti" con:

Project Nutrition seconda edizione copertina

Project Nutrition – 2nd Edizione – Il libro della nutrizione

Libro sull’alimentazione

 39,90 Aggiungi al carrello
Come imparare a gestire i carboidrati

Ebook come gestire i carboidrati

Come imparare a gestire i carboidrati

 23,00 Aggiungi al carrello

Dott.ssa Lucia Ienco

Dott.ssa Lucia Ienco, classe 97, laureata in Biotecnologie e in Scienze dell’Alimentazione. Iscritta all’Ordine dei Biologi in seguito al superamento dell’esame di stato, ad oggi lavora come libera professionista esercitando la professione di Biologa Nutrizionista. Dal 2019 è redattrice e articolista SEO per il sito project inVictus. Appassionata di nutrizione ed allenamento, attualmente studia per conseguire la certificazione dell’International Society of Sports Nutrition ed è atleta di pesistica a livello agonistico. Contatti: luciaienco.nutrizionista@gmail.com Maggiori informazioni

Project Nutrition

Per essere padrone dei concetti e non schiavo delle diete

Project Nutrition Libro

Il libro per avere una visione completa su alimentazione

nutrizione dimagrimento.