Misure antropometriche: quali sono e come prenderle

Misure antropometriche: quali sono e come prenderle
project invictus acropoli logo

Rivista + Dirette.

Migliora te stesso con basi scientifiche.

Acropoli Project Invictus Rivsita e Dirette

Cos’è l’antropometria?

L’antropometria  è la scienza che studia le misure (totali o parziali) del corpo umano. Viene utilizzata per comprendere lo stato di sviluppo durante la crescita e/o lo stato nutrizionale degli individui. Attraverso le misure antropometriche possiamo determinare se un individuo è alto/basso, magro/grasso rispetto al resto della popolazione presa in esame (età/sesso/razza), abbiamo quindi una visione della sua composizione corporea.
Questa scienza può aiutare anche a capire i somatotipi della persona se è (ectomorfo, endomorfo, mesomorfo).
In generale le persone alte hanno arti più lunghi rispetto al tronco, questo avviene statisticamente  all’opposto in chi è di bassa statura. 

Cosa misura l’antropometria?

Attraverso le misure antropometriche possiamo stimare lo stato di una persona. Queste misure possono essere più o meno semplice. Possiamo prendere in esame l’altezza ed il peso del soggetto (BMI), oppure possiamo utilizzare un metro per misurare gli arti, il tronco o le circonferenze. La plicometria, la biompedenziometria e la DEXA sono strumenti più avanzati per lo stato della persona.
La maggior parte dei risultati riguardano la media dei soggetti e possono presentare una % d’errore rilevante. Pertanto questi dati devono essere presi con le pinze sul singolo individuo, ma sono statisticamente validi sulla popolazione.

Quali sono le misure antropometriche?

Possiamo misurare l’individuo attraverso diversi test, vediamo di analizzarli dal più semplice al più complesso.

Il BMI

L’indice di massa corporea (IMC) o body mass index (BMI) indica il rapporto tra il peso del soggetto (in kg) fratto l’altezza in m al quadrato. Il numero che otteniamo indica in che zona nutrizionale ci troviamo:

BMI Stato nutrizionale
<16,5 Grave magrezza
16,5-18,49 Sottopeso
18,5-24,99 Normopeso
25-29,99 Sovrappeso
30-34,99 Obesità classe I (lieve)
35-39,99 Obesità classe II (media)
>49 Obesità classe II (grave)

Il BMI è una misura antropometrica con un’alta % d’errore visto che il peso corporeo può essere dato sia dal tessuto adiposo che dal muscolo. Chi farà palestra risulterà facilmente in sovrappeso per via dei muscoli e non del grasso corporeo.

La plicometria

La plicomentria pinza attraverso uno strumento specifico, il plicometro, lo strato di grasso sottocutaneo. Attraverso delle formule predittive, stima l’intero grasso corporeo del soggetto. Esistono diverse formule predittive da 3 o 7 pliche.
Purtroppo su soggetti obesi o con un forte grasso localizzato, non sempre si riesce a pinzare la cute. La plicometria ha una % d’errore rilevante, ma se le pliche singole scendono, possiamo essere sicuri, che in quella zona il grasso è calato.
È una misurazione operatore dipendente, si considera valida da quando la persona ha fatto almeno 100 pliche su soggetti diversi.

Formule per calcolare la body fat grazie alle pliche:

Plicometria-punti-di-repere-1

  • Calcolo della % di massa grassa: 7 pliche uomo (Jackson & Pollock).

Densità corporea = 1.112 – (0.00043499 x somma 7 pliche) + (0.00000055 x (somma 7 pliche2)) – (0.00028826 x età)
%FM = (495/Densità corporea) – 450

  • Calcolo della % di massa grassa: 7 pliche donna (Jackson & Pollock).

Densità corporea= 1.097 – (0.00046971 x somma 7 pliche) + (0.00000056 x (somma 7 pliche2)) – (0.00012828 x età)
%FM = (495/Densità corporea) – 450

  • Calcolo della % di massa grassa: 3 pliche uomo (Jackson & Pollock).

Densità corporea = 1.10938 – (0.0008267 x somma 3 pliche) + (0.0000016 x (somma 3 pliche2)) – (0.0002574 x età)
%FM = (495/Densità corporea) – 450

  • Calcolo della % di massa grassa: 3 pliche donna (Jackson & Pollock) .

Densità corporea= 1.0994921 – (0.0009929 x somma 3 pliche) + (0.0000023 x (somma 3 pliche2)) – (0.0001392 x età)
%FM = (495/Densità corporea) – 450

Se ti interessa l’argomento dieta, dimagrimento e ricomposizione corporea, scarica la nostra guida gratuita per cominciare:

Guida di base alla nutrizione

Guida di base alla nutrizione

Come mangiare correttamente per dimagrire

Circonferenze corporee

Un’altra misurazione antropometrica è quella delle circonferenze corporea. Il rapporto vita/fianchi è predittivo per alcune patologie come la sindrome metabolica ed è un fattore di rischio per la nostra salute. Le circonferenze ci dicono anche dove accumuliamo grasso e se abbiamo un morfotipo principalmente androide, ginoide o misto.

Circonferenze corporee

Il rapporto vita/fianchi (WHR) è determinato dalla circonferenza vita diviso per la circonferenza dei fianchi:

UOMINI <0,94 Ginoide
0,95-0,99 Misto
>1 Androide
DONNE <0,78 Ginoide
0,79-0,84 Misto
>85 Androide

La circonferenza della vita viene considerata un fattore di rischio cardiovascolare qual ora sia superiore a 80-88cm nella donna e 94-102cm nell’uomo. Il rapporto vita/fianchi dovrebbe essere inferiore a 0,95 nell’uomo e 0,80 nella donna.

Bioimpedenziometria e modello tricompartimentale

La bioimpedenziometria o impedenziometria è un’analisi tricompartimentale del nostro corpo, a differenza delle altre analisi che prendevano in considerazione il grasso corporeo ed i tessuti privi di grasso, la bia analizza anche l’idratazione della persona (sia intracellulare che extracellulare).  Questa analisi purtroppo ha un’alta % d’errore ma è utile in tutti quei casi in cui la plicometria non funziona e vogliamo avere ulteriori dati.

impedenziometria come funziona

Approfondisci l’argomento dieta, dimagrimento e ricomposizione corporea, con la nostra guida gratuita per cominciare:

Guida di base alla nutrizione

Guida di base alla nutrizione

Come mangiare correttamente per dimagrire

project invictus acropoli logo

Rivista + Dirette.

Migliora te stesso con basi scientifiche.

Acropoli Project Invictus Rivsita e Dirette

Approfondisci le conoscenze su "Ricomposizione corporea" con:

Project Nutrition

Project Nutrition

Libro sull’alimentazione

 36,90 Leggi tutto
Ebook come gestire i carboidrati

Ebook come gestire i carboidrati

Come imparare a gestire i carboidrati

 23,00 Aggiungi al carrello
Andrea Biasci

Andrea Biasci

Dott. in Scienze Motorie. Ha insegnato e collaborato con l'università Statale di Milano come professore a contratto. Fondatore del Project inVictus. Maggiori informazioni

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione.

Cliccando su "Accetto", acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy

Project Nutrition

Per essere padrone dei concetti e non schiavo delle diete

Project Nutrition Libro

Il libro per avere una visione completa su alimentazione, nutrizione e dimagrimento

Project

Completa il quiz per scoprire i migliori contenuti sul dimagrimento, la nutrizione e l’allenamento in palestra

ProjectInvictus V

Quiz