Esercizi per glutei e lordosi

Esercizi per glutei e lordosi

Gli esercizi per glutei in palestra sono vera e propria ossessione specie per il pubblico femminile alla ricerca del lato b perfetto. Per una volta cambiamo prospettiva per affrontare l’argomento in questione non dal punto di vista degli esercizi per rassodare i glutei e allenamento glutei, bensì da quello dell’assetto posturale ideale per farli risaltare al massimo enfatizzando quanto di buono è possibile fare tramite Squat e Affondi.

Parliamo quindi della lordosi lombare e del suo fondamentale ruolo nel potenziare l’effetto estetico dei glutei e nel favorirne l’attivazione costante ed efficace sia in palestra che nella vita quotidiana. Ma andiamo con ordine. Perché i glutei non si rassodano? Come può la postura rassodare i glutei favorendo l’attivazione di questi muscoli? Qual è il ruolo in tutto ciò della lordosi lombare?

Esercizi per i glutei: l’importanza della postura

La postura, e nella fattispecie la lordosi lombare, può influenzare in maniera determinante sia il profilo gluteo sia l’efficacia degli esercizi mirati al rinforzo di questi muscoli in palestra e di rimando dei risultati estetici ottenibili. Per capire meglio l’intimo rapporto che c’è tra il grande gluteo e la lordosi prendiamo in considerazioni due allineamenti posturali che molto facilmente si trovano nella società moderna.

L’allineamento posturale in retropulsione (sway-back) e a “dorso piatto” sono caratterizzati da un’oscillazione posteriore del bacino (retroversione) con conseguente appiattimento della lordosi lombare ed estensione delle anche. Nei due tipi di posture la linea di gravità passante per il baricentro si sposta posteriormente all’articolazione dell’anca ed è in tale situazione che il reclutamento dei glutei è del tutto limitato, contribuendo a una loro debolezza e a un profilo molto meno evidente. Possiamo quindi affermare con certezza che la diminuzione della lordosi lombare e la schiena piatta influenzano in negativo i risultati estetici sui glutei.

retroversione
Lordosi lombare annullata e profilo gluteo meno evidente

Diversamente, la conservazione o l’accentuazione della lordosi lombare fisiologica (schiena inarcata) garantiscono una linea di gravità passante per il baricentro in corrispondenza delle anche, con i glutei che vengono così reclutati in maniera ottimale nelle attività di tutti i giorni e durante gli esercizi in palestra, contribuendo a un buon profilo estetico e a glutei sodi (condizione ancor più esasperata in caso di allineamento posturale in iperlordosi). Possiamo quindi affermare con altrettanta certezza che l’aumento della lordosi lombare (o la sua conservazione entro i limiti fisiologici) influenza in positivo i risultati estetici contribuendo alla missione “sedere perfetto”. La lordosi è quindi fondamentale per ottenere dei buoni risultati in questo senso almeno quanto la scelta degli esercizi per tonificare i glutei e della scheda di allenamento.

antiversione
La lordosi lombare migliora il profilo gluteo

Lordosi e glutei: l’esempio dei tacchi

Possiamo trovare un esempio dell’influenza della lordosi lombare sul profilo gluteo nella vita di tutti i giorni. Avete mai pensato perché le scarpe col tacco rendono la donna ancor più sensuale e attraente per i maschietti? Semplice, la risposta è nascosta dietro le modificazioni posturali conseguenti all’indossare una scarpa di questo tipo. Quando si altera la distribuzione del peso corporeo, spostandolo dal tallone verso l’avampiede, come quando ci si alza sulle punte o si indossano scarpe coi tacchi, la persona per evitare il conseguente sbilanciamento in avanti deve correggere la propria postura aumentando la lordosi lombare per rimanere in equilibrio. Et voilà, lordosi accentuata e glutei come le brasiliane, per la gioia degli occhi dei maschietti. Questo esempio deve fare riflettere sul fondamentale ruolo della lordosi lombare per il raggiungimento dell’obiettivo “glutei come marmo” in palestra.

tacchi
Cambiamenti postulai conseguenti allo spostamento in avanti del baricentro (utilizzo dei tacchi): estensione del rachide lombare e miglioramento del profilo gluteo

Esercizi per rassodare i glutei: non solo pesi ed elastici

La postura soggettiva influenza notevolmente l’effetto visivo del lavoro svolto in palestra. Anche un’efficacie stimolazione dei glutei tramite esercizi funzionali potrebbe fallire se si ha a che fare con una schiena senza lordosi. Il grande gluteo non è un entità a sé, separata da ciò che gli sta intorno, bensì un componente di un intero e preciso marchingegno chiamato corpo umano che differisce da persona a persona.

Per questo vediamo in pochi punti che cosa è importante fare quando si programma un allenamento e si cercano risposte in merito a come rassodare i glutei.

  • Valutare attentamente la postura soggettiva della persona e analizzare eventuali alterazioni che possono inficiare gli esercizi per sviluppare i glutei. La presenza di una lordosi normale o accentuata sarà un indicatore positivo mentre, viceversa, la presenza di una schiena senza lordosi dovrà far scattare un campanello di allarme per impostare le dovute contromisure.
  • In caso di lombare diminuita o annullata valutare l’equilibrio muscolare soggettivo e la mobilità della colonna per capire nei dettagli quali muscoli o quali strutture sono da mobilizzare e riequilibrare. I risultati estetici passano obbligatoriamente anche da qui. Avere glutei perfetti è favorito anche da una buona lordosi.

mobilizzazione lombare

mobilizzazione lombare
Esercizio di mobilizzazione del bacino in anti versione su palla per favorire l’estensione lombare e un miglior profilo gluteo

 

esercizi lombare
Mobilizzazione del bacino in anti versione e della lombare in estensione in quadrupedia
  • In caso di lordosi lombare diminuita sarà fondamentale inserire nella scheda esercizi mirati a ripristinare una fisiologica lordosi lombare funzionale all’obbiettivo primario da associare agli esercizi per glutei e fianchi come Squat, Affondi, Stacchi e Step-up.
esercizi lombare
Mobilizzazione passiva del rachide lombare in estensione su palla

È questo un piccolo esempio di come la fisioterapia possa fornire un supporto determinante anche in un contesto diverso come quello del fitness e del bodybuilding. A conferma del fatto che, come sempre, l’unione fa la forza. Gli esercizi per glutei e la loro efficacia beneficiano sempre di una buona lordosi e di un’attenta valutazione posturale.

squat lordosi

lordosi

Andrea Roncari

Andrea Roncari

Professore a contratto presso la facoltà di Scienze Motorie dell'università degli studi di Pavia. Fisioterapista e laureato in scienze motorie. E-mail: [email protected] Tutti i miei articoli

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione.

Cliccando su "Accetto", acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy