Carboidrati dopo l’allenamento in palestra

carboidrati dopo allenamento per la palestra

Cosa mangiare dopo l’allenamento? I carboidrati post workout sono indispensabili se fai palestra o bodybuilding?

Il timing nutrizionale (quando e cosa mangiare?) sembra sempre essere fondamentale per dimagrire, aumentare la massa muscolare, migliorare l’estetica,… In realtà, è solo la ciliegina sulla torta (o una delle, insieme all’integrazione) di un programma di allenamento e di dieta ipo/normo/iper-calorica che sia a seconda dell’obbiettivo. Fermo restando questa premessa, analizziamo il ruolo dei carboidrati post-allenamento e come gestirli.

Carboidrati post workout: a cosa servono e perché assumerli?

mangiare carboidrati post workout

Il timing glucidico per chi fa palestra è meno rilevante ai fini dell’allenamento rispetto a chi pratica sport di resistenza:

  • il glicogeno non viene consumato del tutto (come accade in attività continuate per ore);
  • anche in caso di esaurimento, le scorte vengono ripristinate nel corso delle 24 ore quando vengono consumati sufficienti carboidrati durante i pasti.

Il glicogeno è una scorta limitata di glucosio, che viene utilizzato in modo preferenziale dall’organismo per ottenere energia, soprattutto durante lo svolgimento di esercizio fisico ad alta intensità.

Una carenza di glucosio comporta una riduzione della prestazione sportiva e, quindi, anche l’efficacia di un percorso di dimagrimento, di massa, di ricomposizione corporea dato che è l’allenamento (insieme ad una dieta opportuna) a dare lo stimolo principale.

Per chi fa palestra la deplezione delle scorte di glicogeno non è un problema: un allenamento le riduce del 24-40%. Questo comporta che non c’è una reale necessità di integrare carboidrati subito dopo l’allenamento, poiché i depositi verranno ripristinati tramite il consumo dei carboidrati tramite i pasti successivi.

Discorso a parte se ti alleni più di una volta al giorno o sei in forte ipocalorica: in questi casi è opportuno dare più attenzione al timing glucidico.

Se in acuto (da un giorno all’altro) dal punto di vista della performance l’utilità dei glucidi post allenamento sembra non essere così rilevante, invece lo è in modo “indiretto” da quello della composizione corporea, della gestione dei nutrienti, dell’adattamento all’allenamento, del recupero (e, quindi, anche della prestazione nel cronico).

Infatti, i processi di adattamento e recupero vengono accelerati dal pasto post-workout che stimola i processi anabolici e di ricostruzione.

Invece, nel caso estetico è vantaggioso consumarli poiché c’è una maggior sensibilità insulinica che permette un miglior partizionamento calorico – in altre parole, i carboidrati vengono indirizzati preferenzialmente al muscolo piuttosto che all’organo adiposo.

Che tipo di carboidrati assumere post workout?

carboidrati quali e quanti mangiare post workout

I carboidrati non sono tutti uguali e non lo sono nemmeno le fonti di carboidrati, le quali possono contenere carboidrati diversi e in frazioni diverse oltre ad altri macronutrienti.

La distinzione all’interno dei carboidrati è basata sulla struttura, ci sono glucidi:

  • semplici (o zuccheri) che hanno un basso peso molecolare e sono facilmente e velocemente assorbiti a livello gastro-intestinale;
  • complessi, che hanno caratteristiche diametralmente opposte.
Carboidrati Peso molecolare Esempio Velocità di assorbimento Indice glicemico
Semplici Basso Destrosio, fruttosio, saccarosio, lattosio, maltodestrine Alta Alto
Complessi Alto Amido Lenta Basso

Queste caratteristiche, però, anche se importanti, non vanno prese come indiscutibili ma vanno contestualizzate: ad esempio, la velocità di assorbimento dipende dalla quantità assunta e dalla presenza di altri macronutrienti. Allo stesso modo, un pasto che oltre ai carboidrati comprende anche proteine e grassi avrà un indice glicemico minore poichè questi ultimi richiedono un tempo di digestione maggiore e quindi “diluiscono” l’innalzamento della glicemia che si avrebbe mangiando solo gli stessi carboidrati.

Che relazione c’è con il post-workout? Più la digestione è semplice, più rapidamente la glicemia si alza e vengono captati gli zuccheri da parte della cellula muscolare: il ripristino del glicogeno è accelerato quando vengono consumati carboidrati semplici rispetto a quelli complessi. E’ un’informazione utile? Forse, se “non c’è fretta” (come nel caso degli allenamenti in palestra) non c’è motivo per cui preferire gli zuccheri.

“Consumare carboidrati” è più importante rispetto al “quali carboidrati” assumere. Frutta, verdura, cereali integrali e latticini a basso contenuto di grassi sono le fonti glucidiche da preferire.

 

Guida PDF gratuita

Ipertrofia muscolare - guida completa

Aumenta la massa muscolare e ottimizza i tuoi risultati

guida ipertrofia ebook download

Iscrivendoti, accetti la condivisione con la piattaforma di gestione mail Mailchimp (privacy policy).
Altre info nella nostra privacy policy.

 

Quanti grammi di carboidrati assumere dopo l’allenamento

carboidrati per la palestra dopo allenamento

La quantità di carboidrati da assumere è variabile e dipende dal fabbisogno glucidico giornaliero, in cui questa quantità va inclusa – solo perché utile o gestita meglio dall’organismo non significa che non apporti calorie o che non venga considerata! E’ quindi un’idea far coincidere il post-workout con uno spuntino, il pranzo o la cena.

Per accelerare il ripristino del glicogeno, la quantità consigliata è di 1.0-1.5 g/kg/ora nelle due ore post allenamento per 6 ore.

Se l’obbiettivo è estetico, il post-workout può comprendere circa il 30% dei glucidi giornalieri, con il restante 70% suddiviso negli altri pasti.

Carboidrati post-allenamento bodybuilding per la massa muscolare

Come già anticipato, nella maggior parte dei casi i bodybuilder così come gli atleti di forza non depletano le scorte di glicogeno e quindi non c’è urgenza di repletarle quando la dieta è moderata-ricca in glucidi.

Per lo stesso motivo, non serve fare una preferenza netta tra carboidrati a basso o alto indice glicemico e alla velocità con cui questi vengono assorbiti.

Avrai sentito parlare della “finestra anabolica” post workout: sembra sia indispensabile fornire al muscolo tutto ciò di cui ha bisogno appena finito l’allenamento altrimenti l’ipertrofia resterà un sogno lontano. In realtà, questa finestra anabolica dura più tempo: l’importante non è fare un preciso pasto post workout ma assicurarsi di assumere abbastanza carboidrati (oltre che energia, proteine, grassi) nel corso delle 24 ore.

I carboidrati nel peri-allenamento sono da considerare soprattutto nelle fasi di definizione che necessitano di una (voluta) carenza energetica e sono da inserire specialmente nel pre-workout, a differenza del post (entro 1-2 ore) in cui sono sufficienti anche solo proteine per stimolare la sintesi proteica, il recupero e gli adattamenti.

 

Post workout senza carboidrati

Se nel corso della giornata assumi sufficienti carboidrati, non è indispensabile che anche nel post-workout ci siano glucidi: come detto, le scorte di glicogeno vengono repletate nel corso delle 24 ore (o più).

I grassi è preferibile evitarli nel post-workout, mentre le proteine risultano essere più utili specialmente se fai palestra: anche queste così come i carboidrati stimolano l’insulina e 20-40 g sono sufficienti a massimizzare la sintesi proteica.

Guida PDF gratuita

Ipertrofia muscolare - guida completa

Aumenta la massa muscolare e ottimizza i tuoi risultati

guida ipertrofia ebook download

Iscrivendoti, accetti la condivisione con la piattaforma di gestione mail Mailchimp (privacy policy).
Altre info nella nostra privacy policy.

 

Bibliografia

1. Jentjens R, Jeukendrup A. Determinants of post-exercise glycogen synthesis during short-term recovery. Sports Med. 2003;33(2):117-44. doi: 10.2165/00007256-200333020-00004. PMID: 12617691.

2. Mitchell L, Hackett D, Gifford J, Estermann F, O’Connor H. Do Bodybuilders Use Evidence-Based Nutrition Strategies to Manipulate Physique? Sports (Basel). 2017 Sep 29;5(4):76. doi: 10.3390/sports5040076. PMID: 29910436; PMCID: PMC5969027.

3. Helms ER, Aragon AA, Fitschen PJ. Evidence-based recommendations for natural bodybuilding contest preparation: nutrition and supplementation. J Int Soc Sports Nutr. 2014 May 12;11:20. doi: 10.1186/1550-2783-11-20. PMID: 24864135; PMCID: PMC4033492.

4. Aragon AA, Schoenfeld BJ. Nutrient timing revisited: is there a post-exercise anabolic window? J Int Soc Sports Nutr. 2013 Jan 29;10(1):5. doi: 10.1186/1550-2783-10-5. PMID: 23360586; PMCID: PMC3577439.

5. Eric Helms, Andrea Valdez, Andy Morgan (2018). “The muscle & strength pyramid – nutrition”.

 

Approfondisci le conoscenze su "Ricomposizione corporea" con:

Project Nutrition seconda edizione copertina

Project Nutrition – 2nd Edizione – Il libro della nutrizione

Libro sull’alimentazione

 39,90 Aggiungi al carrello
come imparare a gestire i carboidrati

Ebook come gestire i carboidrati

Come imparare a gestire i carboidrati

 23,00 Aggiungi al carrello

Lucia Ienco

Dopo la maturità scientifica, prosegue gli studi conseguendo laurea triennale in Biotecnologie e subito dopo magistrale in Scienze dell'Alimentazione con tesi nell'ambito della nutrizione sportiva, tema che ha approfondito e su cui continua ad aggiornarsi tramite libri, seminari e articoli evidence-based. Da inizio 2020 è articolista inVictus e si occupa della stesura e revisione degli articoli nel settore alimentazione e nutrizione. Maggiori informazioni

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy