Elevatore della scapola

Elevatore della scapola

L’elevatore della scapola è un muscolo che origina dai processi trasversi delle prime quattro vertebre cervicali e si inserisce a livello dell’angolo superiore della scapola. Spesso può risultare contratto e dolente proprio nel punto della sua inserzione ossea scapolare. Il dolore è generalmente localizzato ed evocato tramite la pressione locale. Conosciamo meglio questo muscolo approfondendo le sue funzioni anatomiche e gli esercizi di stretching utili per allungarlo.

elevatore scapola

Anatomia e funzioni del muscolo elevatore della scapola
OrigineProcessi traversi dalla prima alla quarta vertebra cervicale
InserzioneAngolo superiore della scapola
AzioneElevazione, adduzione e rotazione caudale della scapola. Estensione, inclinazione omolaterale e rotazione omolaterale del rachide cervicale

Muscolo elevatore della scapola, funzioni

Alla luce delle sue inserzioni anatomiche sulle vertebre cervicali e sulla scapola, il muscolo elevatore della scapola possiede numerose funzioni. A livello della cervicale determina un movimento di rotazione omolaterale, di estensione e di inclinazione omolaterale.

estensione cervicale

inclinazione laterale cervicale
Estensione e inclinazione omolaterale cervicale sono due funzioni dell’elevatore della scapola

A livello scapolare invece determina un movimento di depressione, rotazione caudale e adduzione. In particolare, l’elevatore della scapola è sinergico del trapezio per ciò che riguarda l’adduzione mentre è un suo antagonista per la rotazione scapolare.

elevazione scapola

rotazione caudale
Elevazione e rotazione caudale della scapola solo due funzioni dell’elevatore della scapola

Vista la sua inserzione sull’angolo superiore della scapola, un elevatore contratto può generare un’alterazione posturale con la spalla elevata e può contribuire a creare un deficit di rotazione craniale della scapola durante il movimento di abduzione della spalla (specie in caso di debolezza del trapezio superiore e del dentato anteriore). Questo aspetto disfunzionale alla lunga può generare dolore alla spalla e infiammazione dei tendini della cuffia dei rotatori. Per questo motivo talvolta potrebbe essere utile allungare questo muscolo attraverso esercizi di stretching specifico.

Elevatore della scapola esercizi

Alcuni esercizi utili per lo stretching dell’elevatore della scapola prevedono di mantenere delle posizioni statiche nelle quali il muscolo viene mantenuto in allungamento grazie alla riproduzione delle sue funzioni anatomiche invertite. Ecco un paio di esempi. Ricordiamo sempre che è importante una valutazione globale di tutto il rachide cervicale in caso di dolore, per risolvere anche eventuali rigidità vertebrali.

  • Inclinate la testa lateralmente verso la spalla e con la mano posta sulla testa imprimete una lieve spinta verso la spalla per generare una lieve tensione. Contemporaneamente deprimete la spalla del lato da allungare. Ripete dall’altro lato. Può essere eseguito anche seduti su una sedia.

stretching cervicale

  • Nella posizione per lo stretching del gran dorsale, con la scapola ruotata cranialmente, effettuate una flessione cervicale cercando di portare il mento il più possibile vicino al collo (l’elevatore della scapola è un rotatori caudale scapolare e un estensore cervicale).

stretching gran dorsale

Approfondisci le conoscenze su "Muscoli corpo umano" con:

Project Exercise Vol. 1

Project Exercise Vol. 1

Valutato 4.83 su 5

Libro sulla biomeccanica degli esercizi

 36,90 Aggiungi al carrello
Andrea Roncari

Andrea Roncari

Professore a contratto presso la facoltà di Scienze Motorie dell'università degli studi di Pavia. Fisioterapista e laureato in scienze motorie. E-mail: [email protected] Tutti i miei articoli

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione.

Cliccando su "Accetto", acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy