Project inVictus presenta

CERTIFICAZIONE PERSONAL TRAINER 2018 – 2019

La prima Certificazione per Personal Trainer disponibile 24 ore su 24

Con esame finale a Riccione, Milano o Roma
Un percorso formativo volto a creare figure professionali nell’ambito del Personal Training. La certificazione del Project inVictus mira a creare professionisti altamente specializzati attraverso competenze teorico/pratiche che siano in grado di rispondere alle esigenze del mercato, raggiungendo gli obiettivi che il professionista si è posto in accordo col cliente.  È rivolta a tutti i professionisti del settore, ai laureati in Scienze Motorie (o in lauree sanitarie) e agli appassionati di fitness che vogliono ampliare il proprio bagaglio di informazioni.
La voglio subito!PROGRAMMA

Certificazione erogata da ASI – Ente riconosciuto dal CONI

 

È possibile, una volta ottenuta la certificazione, fare richiesta per l’abilitazione all’insegnamento in palestra secondo le attuali normative vigenti.

Il riconoscimento verrà erogato da ASI Settore Fitness & Wellness, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI. Al costo di €65,00 è possibile richiedere il Diploma Nazionale ed il Tesserino Tecnico ASI (valevole 2 anni), nonché l’iscrizione all’Albo Nazionale degli Operatori ASI, strumenti indispensabili per operare all’interno di tutte le Palestre organizzate come Associazione o Società Sportiva Dilettantistica.

Una Certificazione Avanzata e moderna

 

Più di 40 ore di video e contenuti: La certificazione inVictus è interamente online.

Questo permette di poterla seguire 365 giorni all’anno, 24h su 24h comodamente da qualsiasi dispositivo elettronico (si può accedere massimo da 1 dispositivo alla volta).

Attraverso la nostra piattaforma il corsista è in grado di seguire le lezioni, fare domande al docente, scaricare le dispense informative.

I Docenti

La certificazione è composta da docenti accreditati sia a livello accademico, sia come risultati sul campo. Abbiamo professori universitari, ricercatori scientifici, medici, fisioterapisti, allenatori ed atleti, psicologi, nutrizionisti, laureati in scienze motorie.

Dr. Angelo Fassio

Medico ricercatore

Dr.ssa Roberta Martinoli

Medico nutrizionista con dottorato di ricerca

Dr. Andrea Roncari

Professore a contratto all'Università di Pavia, Fisioterapista, Laureato in scienze motorie

Dr. Marco Perugini

Laureato in scienze motorie, nutrizionista

Dr. Alex Buona Stella

Laureato in Scienze Motorie, dottorato di ricerca

Dr.ssa Eleonora Orsi

Psicologa, psicoterapeuta, laureanda in nutrizione

Dr. Daniele Esposito

Autore di Project Diet è laureato in Scienze Motorie e Nutrizione Umana.

Dr. Andrea Biasci

Autore di Project Nutrition è laureato in Scienze Motorie laureando in Nutrizione degli alimenti

Erik Neri

Autore di Project Calisthenics è uno degli atleti più anziani in questa disciplina, è anche allenatore. Laureato in Economia e Commericio

Elisa Vinante

Atleta e coach dei Barbarian Powerlifting

Dr. Paolo Evangelista

Autore di DCSS, collabora con l'università Statale di Milano. Ingegnere elettronico, laureato in Scienze Motorie.

Fabrizio Liparoti

Preparatore di Natural Bodybuilding

Il Programma

 

Abbiamo deciso di inserire la base della scaletta che abbiamo utilizzato noi per la creazione dei contenuti. Un Programma può essere più o meno dettagliato, più o meno interessante.

Ci teniamo a sottolineare che la scelta su cosa inserire si è basata unicamente sul principio di utilità. Se serve lo inserisco, se è superfluo rimando a letture esterne.

Il programma prevede quello che noi reputiamo utile, privo di qualsiasi forma di supercazzola.

È facile complicare le materie di studio per farle apparire interessanti, lunghe e complesse, ma se poi non hanno un risvolto pratico, creano soltanto confusione. Il programma che abbiamo creato ha “poche cose” ma essenziali!

}

Oltre 40 ore di base sulle nozioni essenziali da conoscere.

Ogni lezione è suddivisa in blocchi da 15-30′
in modo che l’attenzione rimanga alta.

Tutte le lezioni sono accompagnate da slide esplicative.

6 mesi di lezione in diretta

Dall’8 novembre 2018, fino al 30 maggio 2019,
tutti i giovedì alle 21.00 ci sarà una lezione in diretta
(che si potrà vedere anche in differita) su una tematica del corso.
I corsisti potranno fare le domande in diretta al docente.

Materie della certificazione

La certificazione ha 4 blocchi principali. I blocchi sono:

  • Anatomia e biomeccanica 10 ore 
  • Anatomia dell’apparto locomotore – Esecuzione degli esercizi in palestra – Traumatologia in palestra Biochimica, nutrizione e fisiologia dell’adopocita 12 ore
  • Basi di fisiologia del dimagrimento – Nutrizione degli alimenti – Valutazione della composizione corporea Programmazione dell’allenamento in palestra 16 ore (visibile dal 5 novembre)
  • Teoria e metodologia dell’allenamento in palestra – Programmazione ricomposizione corporea Comunicazione e vendita del servizio 6 ore (visibile dal 3 dicembre)

E inoltre:

  • Relazione e conoscenza del cliente – Comunicazione e gestione del cliente – Vendita al cliente

Parte 1

già disponibile

 

 

Anatomia e biomeccanica

Espandi il programma

Arto superiore

 

Spalla

  • Morfologia delle superfici articolari e legamenti
  • I movimenti delle articolazioni gleno-omerale e scapolo-toracica
  • La cuffia dei rotatori: anatomia e funzioni
  • I muscoli motori della spalla
  • Fisiologia dell’abduzione

Gomito

  • Morfologia delle superfici articolari e legamenti
  • Fisiologia della flesso-estensione e della pronosupinazione
  • I movimenti del gomito
  • I muscoli motori del gomito

Polso

  • Morfologia delle superfici articolari e legamenti
  • I movimenti del polso
  • I muscoli motori del polso

Arto inferiore

 

Anca

  • Morfologia delle superfici articolari e legamenti
  • I movimenti dell’anca
  • I muscoli motori dell’anca
  • La stabilità trasversale del bacino e il ruolo dei muscoli abduttori

Ginocchio

  • Morfologia delle superfici articolari, menischi e legamenti
  • Fisiologia della flesso-estensione e della rotazione
  • I movimenti del ginocchio
  • I muscoli motori del ginocchio

Caviglia

  • Morfologia delle superfici articolari e legamenti
  • Fisiologia della flesso-estensione
  • I movimenti della caviglia
  • I muscoli motori della caviglia

Rachide

  • Le curve del rachide
  • Morfologia di una vertebra tipo e struttura del disco intervertebrale
  • Rachide lombare: fisiologia e alterazioni comuni
  • Rachide toracico: fisiologia e alterazioni comuni
  • Rachide cervicale: fisiologia e alterazioni comuni
  • I movimenti della colonna
  • Biomeccanica del rachide applicata
  • Ernie e protrusioni discali
  • I muscoli motori del rachide

Traumatologia

Espandi il programma

Dolore alla spalla

  • Le principali problematiche alla spalla nel fitness
  • Tendinopatia della cuffia dei rotatori
  • Imaging diagnostico
  • Cos’è l’impingement sub-acromiale
  • Fattori di rischio intrinseci ed estrinseci
  • Aspetti preventivi per il personal trainer
  • Approccio al cliente con dolore alla spalla
  • La lussazione di spalla
  • Meccanismi lussanti
  • Aspetti preventivi e post riabilitativi per il personal trainer

Dolore al gomito

  • Epicondilite ed epitrocleite
  • Cause di dolore al gomito
  • Fattori di rischio intrinseci ed estrinseci
  • Aspetti preventivi e approccio al cliente con dolore al gomito

Dolore alla schiena e cervicale

  • Lombalgia aspecifica e specifica
  • Imaging diagnostico
  • Sindromi dolorose di natura faccettaria e discogenica e approccio fisioterapico
  • Approccio al cliente con sindrome faccettaria e fitness adattato
  • Approccio al cliente con sindrome discogenica e fitness adattato
  • Ernie e protrusioni discali: aspetti preventivi in palestra
  • Approccio al cliente con ernie e protrusioni discali
  • Approccio al cliente con iperlordosi, ipercifosi e scoliosi
  • Approccio al cliente con dolore cervicale cronico: cenni per i personal trainer

Dolore al ginocchio

  • Lesione del crociato anteriore: approccio conservativo e chirurgico
  • La ricostruzione del legamento crociato anteriore e le tappe riabilitative
  • Approccio col cliente con legamento crociato anteriore lesionato o ricostruito
  • Obiettivi del personal trainer e scelta adeguata degli esercizi
  • Lesioni meniscali: caratteristiche del dolore, approccio conservativo e chirurgico
  • Lesioni meniscali: le tappe riabilitative
  • Approccio al cliente con dolore meniscale
  • La scelta adeguata degli esercizi
  • Dolore patello-femorale: descrizione e cause comuni
  • L’allineamento rotuleo
  • Trattamento del dolore patello-femorale in riabilitazione
  • Approccio al cliente con dolore patello-femorale e obiettivi del personal trainer
  • Accorgimenti utili ed esercizi integrativi

Dolore alla caviglia

  • Distorsioni di caviglia: meccanismi lesivi
  • Conseguenze post distorsione e cenni al trattamento fisioterapico
  • Approccio al cliente post riabilitazione e obiettivi del personal trainer
  • Rigidità di caviglia ed esercizi in palestra
  • Cause di caviglia rigida e possibili soluzioni

Biomeccanica degli esercizi in palestra

Espandi il programma

Esercizi per le spalle

  • Lento avanti con manubri e bilanciere
  • Lento avanti in piedi o seduto?
  • Alzate laterali con manubri e cavi
  • Alzate frontali con manubri, bilanciere e cavi
  • Deltoide posteriore: alzate da prono e aperture ai cavi alti
  • Cuffia dei rotatori: esecuzioni corrette e varianti esecutive con manubri ed elastico

 

Esercizi per il gran pettorale

  • Panca piana: aspetti chiave per un’esecuzione sicura ed efficace
  • Panca piana manubri: analisi delle varianti con rotazioni
  • Croci con manubri e ai cavi
  • Petto alto: l’inclinazione della panca e la larghezza della presa sul bilanciere
  • Push-up: esecuzione e propedeutiche
  • Dip alle parallele: esecuzione corretta e varianti

 

Esercizi per la schiena

  • Trazioni alla sbarra: varianti ed esecuzione corretta per l’ambiente fitness
  • Lat machine e varianti: larghezza della presa
  • Lat machine e orientamento avambraccio
  • Lat machine con cavo singolo
  • Il pulley basso: analisi delle varianti ed esecuzione corretta
  • Rematore manubrio: esecuzione corretta e varianti
  • Rematore bilanciere: aspetti critici ed esecuzione corretta
  • Pullover: analisi del movimento e attivazione muscolare
  • Rischio articolare del pullover
  • Pull down: analisi del movimento e attivazione muscolare

 

Esercizi per bicipiti e tricipiti

  • Curl con panca a 45°: esecuzione corretta ed errori comuni
  • Curl con spalla in posizione 0: esecuzione corretta ed errori comuni
  • Rischio articolare e differenze tra curl con bilanciere e con manubri
  • Spider curl e panca scott: analisi critica, esecuzione corretta ed errori comuni
  • French press in piedi o seduto: esecuzione corretta ed errori comuni
  • French press supino: esecuzione corretta ed errori comuni
  • French press: differenza tra bilanciere e manubri
  • Push down: esecuzione corretta e varianti

 

Esercizi addominali

  • Crunch e attivazione muscolare: differenze tra varianti
  • Addominali alti e bassi? Analisi della letteratura e conclusioni di buon senso
  • Crunch e sit-up: quali rischi articolari
  • Addominali vs ileo-psoas
  • Crunch e varianti: esecuzione corretta ed errori
  • Sit-up: esecuzione ed errori
  • Plank e side plank: esecuzione ed errori comuni
  • Side bending e torsioni del busto: riflessioni anatomo-biomeccaniche e utilità in palestra

 

Esercizi per l’arto anteriore

  • Squat: biomeccanica applicata, esecuzione corretta ed errori comuni
  • Varianti di squat e tipi di sovraccarico: come e perché
  • Affondi: esecuzione ed errori comuni
  • Varianti di affondi: direzione e lunghezza del passo
  • Affondi: sovraccarico utilizzato
  • Squat bulgaro: esecuzione corretta ed errori comuni
  • Step-up: esecuzione corretta ed errori comuni
  • Hip thrust: analisi biomeccanica e contestualizzazione
  • Glutei in quadrupedia: difetti, rischi e reale utilità
  • Glutei e postura: cenni teorici
  • Interno/esterno coscia in palestra: come allenarlo e perché
  • La pressa: analisi biomeccanica, esecuzione corretta e varianti
  • Leg ext e leg curl: esecuzione, varianti e cenni sulla salute articolare del ginocchio
  • Stacco gambe tese: aspetti critici ed esecuzione
  • Calf: esecuzione corretta e varianti esecutive

 

Approfondimento per il Calisthenics

  • Trazioni: propedeutiche e varianti
  • Dip parallele: propedeutiche e varianti
  • Push-up in verticale: propedeutiche e varianti

 

Approfondimento per il Powerlifting

  • Squat: approccio al bilanciere, linea d’azione e assetto corretto
  • Stacco: approccio al bilanciere, linea d’azione e assetto corretto
  • Panca piana: approccio al bilanciere, assetto corretto e traiettoria
  • Panca stretta

Test di valutazione per il Personal Trainer

  • Squat test: utilità e interpretazioni pratiche
  • Flessione del tronco in avanti: utilità e interpretazioni pratiche
  • Test per la mobilità in flessione della spalla: esecuzione e interpretazioni
  • Test per la mobilità in extrarotazione della spalla: esecuzione e interpretazioni
  • Test per la mobilità in intrarotazione della spalla: esecuzione e interpretazioni

Parte 2

già disponibile

 

 

Biochimica, nutrizione e fisiologia dell’adopocita

Espandi il programma

Basi di fisiologia del dimagrimento

  • Il modello semplice del bilancio energetico
  • Il modello complesso del bilancio energetico
  • Il sistema CICO (Calorie IN – Calorie OUT)
  • Il concetto di caloria
  • Argomentazione da sfatare: il nostro corpo non è una bomba calorimetrica
  • Argomentazione da sfatare: non contano le kcal ma l’ambiente ormonale
  • La piramide dei fattori della composizione corporea

 

Valutazione degli alimenti

  • Principali parametri da considerare quando valutiamo la qualità e la scelta degli alimenti
  • Il valore nutrizionale degli alimenti: da cosa dipende e come valutarlo
  • La densità energetica degli alimenti
  • Il potere saziante degli alimenti, del pasto, della dieta
  • Perché i cibi industriali sono da evitare?

Perché non dimagriamo

  • Quali sono le componenti del dispendio energetico totale
  • Perché pur basandoci sul modello del bilancio energetico non abbiamo risultati:
  • Problema 1: errore nella valutazione del dispendio energetico
  • Problema 2: errore nella valutazione dell’assunzione calorica
  • Come risolvere il problema
    • Approccio 1
    • Approccio 2

 

Perché ingrassiamo

  • Il peso corporeo è regolato
  • Il modello del set point
  • La regolazione del peso corporeo è asimmetrica
  • Che cos’è la leptina e come funzionerebbe
  • Il ruolo della genetica nell’obesità
  • Il ruolo della genetica nel comportamento alimentare
  • Il ruolo del gusto nel comportamento alimentare – quali sono i problemi e come rimediare
  • Gli effetti della nutrizione materna nei primi anni di vita
  • Gli effetti dell’obesità infantile negli anni successivi e nell’età adulta
  • Che cos’è l’iperplasia

 

Modifiche metaboliche e comportamentali nella perdita di peso

  • Gli adattamenti sono fisiologici e non patologici
  • Adattamenti endocrini (riduzione tiroidei, leptina, insulina – aumento del cortisolo) – li ho solo accennati
  • Approfondimento sulla soppressione dell’attività tiroidea con la restrizione energetica
  • Gli adattamenti si possono combattere fino a un certo punto ma non si possono neutralizzare!
  • The Minnesota Study: descrizione, risultati, significato, riflessioni e conclusioni pratiche
  • Applicazioni pratiche generali (estrapolate da una review dell’estate del 2017, descritta nel video) (aumento fibre, aumento proteine, riduzione densità energetica per combattere l’aumento della fame e lavorare sul NEAT per aumentare il dispendio energetico)
  • Sono a 1200 kcal e non dimagrisco: esempio di caso-studio che spiega l’effetto di un eccesso di cortisolo
  • L’effetto wooosh: cos’è, le ipotesi alla base, come rimediare

 

Digestione ed assorbimento

  • Che cos’è la digestione
  • In cosa consiste l’assorbimento dei nutrienti
  • L’irrazionalità della teoria alla base delle diete dissociate
  • Con maldigestione e sindromi da malassorbimento si dimagrisce! (1) (faccio vedere un grafico estrapolato da uno studio)
  • Con maldigestione e sindromi da malassorbimento si dimagrisce! (2) (faccio vedere brevemente le principali strategie in chirurgia bariatrica… che consistono proprio nel creare malassorbimento)
  • Basi di fisiologia del dimagrimento
  • La digestione a livello gastrica è garantita da una fine regolazione neuro-endocrina
  • L’intestino è considerato l’organo che assorbe i nutrienti, ma è anche dove avvengono i più importanti processi digestivi! – descrivo composizione e azione del succo pancreatico che si riversa nel duodeno
  • Perché i grassi rallentano la digestione?
  • Rallentamento della digestione NON significa cattiva digestione – il rallentamento dello svuotamento gastrico è un meccanismo adattativo del tratto gastro-intestinale per garantire l’ottimale digestione a livello intestinale
  • Il fenomeno dell’adattamento intestinale (adattamento nella sintesi di enzimi e trasportatori in funzione della composizione della dieta)

 

L’insulino-resistenza

  • Differenza tra insulino-resistenza fisiologica e patologica
  • Quali sono le azioni principali dell’insulina – FOCUS su tessuto adiposo, fegato e muscolo scheletrico
  • Cosa e quali sono i tessuti insulino-dipendenti e indipendenti – introduzione sulle differenze tra i vari GLUT
  • Cosa succede quando le cellule non rispondono all’insulina?
  • L’IR nasce come un adattamento positivo per sopravvivere nei periodi di carestia e indisponibilità di cibo
  • Eziopatogenesi dell’IR (patologica) (principali cause)
  • L’approccio al soggetto insulino-resistente
  • Perché l’attività fisica è la terapia elettiva per chi è insulino-resistente (effetti metabolici della contrazione muscolare attiva e azione positiva della maggior stimolazione muscolare sull’intero organismo)
  • Le diete low-carb si sono spesso dimostrate efficaci per ridurre l’IR e ridurre il peso corporeo
  • Le diete low-carb sono efficaci SOLO se portano al deficit energetico e alla riduzione del grasso corporeo
  • Perché si può verificare un temporaneo aumento dell’IR con la reintroduzione dei carboidrati DOPO una dieta low carb?

Classificazione dei glucidi

  • Cosa sono i carboidrati
  • Classificazione dei carboidrati in base al grado di polimerizzazione
  • Classificazione generale in scienze della nutrizione umana (complessi, semplici)
  • Classificazione in funzione della disponibilità (digeribili o indigeribili)
  • Dolcificanti e carboidrati indigeribili
  • Differenza tra zuccheri e zuccheri aggiunti – interpretiamo le linee guida dell’OMS
  • Quali sono i carboidrati complessi – FOCUS sull’amido e le sue forme (amilopectina e amilosio)
  • Fonti di amido e valutazione della loro digeribilità sulla base delle % di amilosio e amilopectina

 

Effetto dell’ingestione dei carboidrati nell’organismo

  • L’utilizzo del glucosio da parte delle cellule e i tessuti del nostro corpo
  • L’assorbimento del glucosio a livello intestinale è dovuto ai SGLT 1, che necessitano anche degli ioni sodio
  • La teoria che evitando di salare il pasto iperglucidico si riesce a ridurre in maniera significativa l’assorbimento di glucosio (una delle teorie anche di Alberico Lemme) è una stronzata apocalittica
  • Ruolo del fegato e del pancreas nel metabolismo glucidico
  • Gli ormoni che regolano la glicemia: oltre all’insulina e al glucagone ci sono Adrenalina, cortisolo, GH
  • Variazioni ormonali (FOCUS sull’insulina) durante l’attività fisica e la maggior necessità di glucosio da parte delle fibre muscolari
  • Mito 1: il cortisolo fa ingrassare?
  • Mito 2: cos’è l’Insulin Hypothesis e quali le principali fallacie
  • Mito 3: i carboidrati in eccesso si trasformano in grassi?
  • Approfondimento sulla De Novo Lipogenesi (DNL) e analisi e descrizione dei risultati di diversi studi
  • Mito 3: il fruttosio fa ingrassare?
  • Approfondimento sugli effetti dell’ingestione di fruttosio (differenze tra acuto e cronico)
  • Riepilogo: effetti benefici dell’assunzione di carboidrati in nutrizione sportiva

 

Indice Glicemico

  • Come nasce, che cos’è, che significa
  • Classificazione degli alimenti a basso – medio – alto IG
  • Paradossi nella valutazione degli alimenti solo in base all’IG: (cereali integrali e raffinati fondamentalmente uguali, zucca e carote da evitare, pane più dannoso delle bibite zuccherate, bibite zuccherate migliori delle patate ecc.
  • Limiti dell’Indice Glicemico – riepilogo e visione d’insieme
  • Relazione tra indice glicemico e sazietà
  • Il mito dell’ipoglicemia reattiva: che cos’è, significato e quando e su chi si manifesta

Carico glicemico ed indice insulinico

  • Cos’è il carico glicemico e come si calcola
  • Limiti del carico glicemico
  • Cos’è il carico insulinico e che significato ha
  • Relazione tra Indice Glicemico e Indice Insulinico
  • Anche le proteine stimolano l’insulina! Alimenti a basso e medio IG possono avere II molto elevato!
  • Paragone tra diete low protein high carb e high proteine low carb (con grafici da studi scientifici) per quanto riguarda la risposta insulinica
  • Limiti dell’Indice Insulinico

 

Classificazione proteine

  • Cosa sono le proteine, da cosa sono composte, cosa sono gli amminoacidi
  • Differenza tra aminoacidi essenziali e non essenziali
  • Come valutare la qualità delle proteine e delle fonti proteiche (brevemente focus su PER, VB, PDCAAS)
  • Focus sull’efficienza della digestione proteica e fonti più o meno digeribili
  • Differenza tra proteine animali e proteine vegetali
  • Mito 1: si possono abbinare diverse fonti proteiche?
  • Mito 2: fonti proteiche animali che contengono IGF-1 e altri fattori di crescita
  • Mito 3: si possono assorbire max 30 g di proteine per pasto?

 

Effetto ingestione proteine

  • Effetti generali (massa muscolare, massa ossea, sistema immunitario, sazietà)
  • Relazione tra apporto proteico, malnutrizione e soppressione/rafforzo del Sistema Immunitario
  • Relazione tra apporto proteico e salute delle ossa
  • Approfondimento sulle fasi di accrescimento, consolidamento, picco e decadimento della massa ossea e relazione con l’apporto proteico e l’allenamento con i pesi
  • Relazione tra apporto proteico e aumento/mantenimento della massa muscolare
  • Focus su MPS (sintesi proteica muscolare), MPB (proteolisi muscolare), BAL (bilancio proteico)
  • Focus sull’effetto saziante delle proteine e utilizzo delle iperproteiche per la perdita di peso

Fabbisogno ed intake proteici

  • Fabbisogni proteici generali (in base all’età, condizioni particolari come allattamento e gravidanza, fabbisogno negli anziani, fabbisogno negli sportivi)
  • Focus sui fabbisogni proteici in base all’allenamento e al tipo di sport negli atleti
  • Significato delle RDA (0,8g/kg di peso) e delle linee guida generali sull’apporto proteico
  • Che effetti ha l’aumento dell’apporto proteico oltre le RDA?
  • Relazione tra proteine e dimagrimento
  • Relazione tra proteine e aumento di massa grassa
  • Fabbisogno di BCAA: serve integrare con BCAA?
  • Fabbisogno di Leucina: serve integrare con Leucina isolata?

Timing proteico

  • Distribuzione proteica giornaliera
  • Quantità di proteine per pasto in base al tipo di attività fisica
  • Caseine pre-nanna: realmente utili? Quando sono utili?
  • Proteine ed esercizio fisico: evidenze
  • Proteine ed esercizio fisico: linee guida

 

Classificazione dei grassi

  • Il 90% dei grassi che assumiamo sono trigliceridi – cosa sono i trigliceridi
  • Classificazione in saturi e insaturi, animali e vegetali
  • Classificazione dei saturi in SCFA, MCFA, LCFA
  • I vari tipi di grassi saturi avrebbero effetti differenti – perché l’olio di cocco NON ha i
  • benefici generali degli altri MCFA?
  • Relazione tra assunzione di grassi saturi e rischio cardiovascolare (e mortalità)
  • Acidi grassi monoinsaturi – FOCUS sull’acido oleico contenuto nell’olio EVO
  • Cosa cambia tra monoinsaturi e saturi per quanto riguarda il rischio cardiovascolare
  • Acidi grassi polinsaturi – FOCUS su omega 3
  • Approfondimento sull’effetto dei vari omega-3: effetti conclamati e speculazioni

 

Grassi trans e colesterolo

  • Cosa sono i grassi TRANS, dove si trovano e linee guida per la salute
  • Riepilogo sulla classificazione dei grassi (saturi, insaturi, SCFA, MCFA, LCFA, monopolinsaturi, trans)
  • Cosa è il colesterolo e a cosa serve
  • La sintesi di colesterolo è finemente regolata: FOCUS su HMG-CoA
  • FOCUS sugli adattamenti dell’assorbimento del colesterolo (con grafici) in base alla quantità assunta
  • Considerare il colesterolo alimentare è importante?
  • FOCUS sulla relazione tra uova e colesterolo (descrivo e spiego una review recentissima del 2018 sull’argomento e spiego la differenza tra C-LDL, LDL ossidate, C-HDL, TC e HDL/LDL Ratio

Effetto dell’ingestione dei grassi alimentari

  • Destino dei grassi una volta ingeriti
  • FOCUS sul metabolismo lipidico
  • FOCUS sul metabolismo dell’adipocita
  • FOCUS sull’attività dell’HSL (lipasi ormono-sensibile)
  • FOCUS sul ciclo trigliceridi-acidi grassi (ciclo di RANDLE), per spiegare e introdurre quella che è la flessibilità metabolica e la capacità dell’organismo di switchare
  • substrato in base alla sua disponibilità e alle sue esigenze
  • I grassi stimolano l’insulina?
  • FOCUS su ASP: che cos’è, cosa fa, come è regolata

 

Fabbisogno ed intake dei grassi

  • Linee guida generali sull’intake lipidico per la popolazione
  • Relazione tra grassi e anabolismo
  • FOCUS sulla relazione tra apporto di grassi e testosterone
  • Linee guida sull’apporto di grassi per i soggetti sportivi (linee guida ISSN)
  • In ipocalorica meglio tenere i grassi bassi o alti? Cosa sacrifichiamo tra proteine, carboidrati e grassi?
  • Via alle low fat, ma non esageriamo – benefici pratici nell’assunzione di una certa quantità di grassi nella dieta
  • Il ruolo dei grassi in normo-ipercalorica
  • Quando le high fat low carb possono essere utili/preferite/consigliate?

 

Acqua ed idratazione

  • Basi fisiologiche del bilancio dei liquidi
  • Bilancio idrico durante attività fisica
  • Effetti della disidratazione sulla performance fisica e cognitiva
  • Idratazione e ricomposizione corporea
  • Strumenti per la valutazione dello stato di idratazione

 

Valutazione della composizione corporea

  • Modello bicompartimentale
  • Modello tricompartimentale
  • Plicometria
  • Biompedenziometria
  • Dexa

Parte 3

disponibile da Novembre

 

 

Programma dell’allenamento in palestra

Espandi il programma

Introduzione al blocco

  • Il contesto generale in cui ci muoveremo
  • L’allenamento come organizzazione del lavoro
  • Lo scopo degli allenamenti proposti
  • La scienza e l’arte dell’allenamento
  • Il primo schema di allenamento della storia

 

La General Adaptation Syndrome

  • L’origine del termine Supercompensazione
  • L’ambiente interno
  • L’omeostasi
  • La General Adaptation Syndrome (G.A.S.)
  • La G.A.S. nel mondo della Fisiologia dell’Esercizio

 

La teoria della supercompensazione

  • La G.A.S. sotto stress
  • Energia adattativa
  • Dalla G.A.S. alla Supercompensazione
  • Le insidie della Supercompensazione
  • L’evoluzione della Supercompensazione

 

Le leggi fondamentali dell’allenamento

  • Stimolo inadattabile e stimolo massimale
  • Le leggi fondamentali dell’allenamento
  • La accommodation law e il miglioramento continuo

L’allenamento come “processo”

  • Lo schema universale del processo di allenamento
  • Una definizione di “allenamento”
  • Il valore dell’esperienza

 

Il Project Management dell’allenamento

  • Dal ciclo shock gruppi di allenamento
  • Supercompensazione sui gruppi
  • La periodizzazione dell’allenamento come gestione di un progetto
  • La pianificazione e la programmazione

 

I mattoni dell’allenamento

  • Le variabili allenanti e i loro legami
  • Volume ed intensità: Brzycky e Prileprin
  • La fascia ottimale di volume ed intensità
  • La progressione lineare, perché funziona e poi non funziona più

 

Oltre la progressione lineare

  • Scalare il volume al crescere dell’intensità: seguire la fascia
  • L’incremento del volume di lavoro – Accumulo
  • Da volume ad intensità – Trasformazione
  • Quali i determinanti vantaggi di questo approccio

 

Dalla teoria alla pratica – Schemi a cedimento

  • Analisi di uno schema classico in palestra: il 3×8-6-4
  • “Girare” lo schema: 3×4-6-8, quali vantaggi
  • Il riscaldamento
  • Progressione implicita a cedimento sulla serie – Analisi del metodo 6-10
  • Progressione dichiarata a cedimento sul totale delle serie – Analisi del metodo E.V.A.
  • Training
  • Strategie da seguire al termine di un ciclo di allenamenti

 

Le percentuali di carico

  • Volume di ripetizioni ed intensità di carico – Le principali statistiche
  • I punti di attenzione nella stima di un massimale
  • Principiante ed avanzato
  • Le percentuali come giudizio di impegno

 

Il buffer

  • Definizione di buffer
  • Utilità del buffer negli allenamenti in palestra
  • Avvertenze nell’utilizzo del buffer

 

Dalla teoria alla pratica – Schemi a buffer

  • Come scegliere il “carico giusto”
  • Hello Word come programma dimostrativo
  • Accumulo
  • Conversione
  • Trasformazione
  • Analisi di varie tipologie delle fasi descritte
  • Esempi di semplici ma efficaci programmi a buffer

 

Organizzare una seduta

  • I 3 obbiettivi fondamentali di una seduta di allenamento
  • L’isolamento impossibile
  • L’ordine della fatica
  • Esercizi base, complementari e a piacere, B-C-P
  • Organizzazione B-C-P interna di una seduta
  • Esempi e avvertenze

 

Organizzare un microciclo

  • I parametri classici da impostare
  • Come modulare la difficoltà degli allenamenti settimanali
  • Progressione di difficoltà per raggiungere uno scopo dichiarato
  • Esempi e avvertenze

 

Organizzare un (piccolo) mesociclo

  • Organizzare 3 settimane di allenamenti
  • La modulazione dei complementari rispetto agli esercizi di base
  • La variazione degli esercizi di base
  • La variazione degli esercizi complementari

Prileprin nella pratica – Come costruire schemi a buffer efficaci

  • La tabella di Prileprin
  • Le fasce di volume ed intensità ottimali
  • La tabella degli schemi efficaci
  • Hello World sulla tabella degli schemi efficaci
  • Creare progressioni di accumulo nella fascia ideale
  • Creare progressioni di trasformazione nella fascia ideale

 

Programmi complessi, Sheiko e Simmons

  • Perché analizzare programmi che non verranno mai svolti
  • Comprendere la struttura di un programma
  • Sheiko e la scuola russa del Powerlifting
  • L’”Estrapolazione”
  • Il volume di lavoro e la tecnica esecutiva per creare schemi motori imperturbabili
  • Adattare a se Sheiko, non snaturarlo
  • Simmons ed il Westside
  • Il framework del Westside e la sia flessibilità al di fuori del Powerlifting
  • Il fallimento del massimale come normalità
  • La seduta dinamica come volume di lavoro
  • Adattare a se Simmons con progressioni sul massimale

 

Adattamenti

  • La trattazione classica degli adattamenti nel resistance training
  • Reclutamento
  • Sincronizzazione
  • Coordinazione inter-muscolare
  • Ipertrofia
  • L’ipertrofia è anti-evolutiva: perché è difficile essere grossi
  • Gli adattamenti classici e l’efficienza motoria
  • Una critica alla trattazione classica: la visione periferica degli adattamenti

 

Adattamenti… giù nel profondo

  • Gli elementi base del Sistema Nervoso
  • Specie diverse, strutture nervose simili
  • Il Sistema Nervoso come elaboratore di input per produrre output
  • I livelli di elaborazione delle informazioni
  • La rappresentazione corticale del corpo umano (e non)
  • La plasticità del Sistema Nervoso: l’ictus
  • La riorganizzazione delle funzioni cerebrali come adattamento agli stimoli
  • L’apprendimento come riorganizzazione
  • Il Sistema Nervoso è allenabile

La tenica

  • Il Sistema Nervoso apprende per sopravvivere, senza giudizio
  • Il concetto di “tecnica esecutiva”
  • La tecnica come competenza
  • La tecnica come sicurezza e longevità
  • La tecnica come controllo
  • La tecnica come estetica e bellezza del gesto
  • Chi è l’insegnante competente

 

Overtraining

  • La fatica ed il recupero
  • Tipologie di fatica e di recupero
  • Overreaching funzionale e non funzionale
  • L’Overtraining
  • La sindrome da Overtraining, sistemi organici coinvolti
  • L’Overtraining come malattia: la depressione da allenamento
  • L’Overtraining in palestra, assolutamente sopravvalutato
  • Attenzione ai casi particolari!

 

Cenni sulla preparazione fisica

  • Il concetto di Transfer
  • Il modello prestativo
  • Differenza fra principiante sedentario e principiante atleta
  • Troppa forza non serve
  • Come leggere la letteratura sulla preparazione fisica
  • Un tema classico: i movimenti parziali o completi per i salti
  • Un tema classico: i movimenti balistici e non balistici per la potenza
  • Tirare le fila: cosa insegnano i pesi
  • La preparazione fisica come equilibrio di esigenze
  • La scelta degli esercizi e l’integrazione nel modello del corso

Programma Ricomposizione Corporea (base)

Espandi il programma

Terminologia allenamento

  • Cos’è una ripetizione
  • Cos’e una serie
  • Cos’è il recupero
  • Cosa indica la sigla TUT, come si usa nel pratico Cosa indica la sigla RM, come si una
  • nel pratico Cosa indica la sigla “buffer”, come si usa del pratico Cosa indica la sigla
  • RPE, come si usa nel pratico

 

Basi dell’allenamento di un principiante

  • Miglior range di ripetizioni per l’ipertrofia
  • Quante volte alla settimana allenarsi
  • Quante volta a settimana allenare un gruppo muscolare Quanto è meglio recuperare tra i set
  • Cedimento o buffer
  • Genetica e risposta muscolare
  • Quanta massa muscolare posso aumentare ogni anno? I meccanismi dell’ipertrofia

 

Parametri allenanti

  • Cosa sono
  • Quali sono
  • Come calcolarli
  • Come gestirli in una programmazione

 

Periodizzazione allenamento

  • Cos’è la periodizzazione
  • Vari tipi di programmazione
  • Esempi pratici di programmazione lineare e ondulata
  • Step per impostare una programmazione di un principiante – 8 mesi di programmazione pratica con schede di allenamento

 

Body Recomp Short Term e Body Recomp Long term

  • Come impostare un protocollo di ricomposizione corporea a breve termine per un principiante
  • Da dove partire Impostazione calorica Impostazione dei macros
  • Impostazione allenamento
  • Come impostare un protocollo di ricomposizione corporeo a lungo termine
  • Fase di Bulk
  • Da dove partire Impostazione calorica Impostazione dei macros
  • Impostazione allenamento

 

Fase di Cut

  • Da dove partire
  • Impostazione calorica Impostazione dei macros Impostazione
  • allenamento
  • Fase di Mini-CUT: Da dove partire Impostazione calorica Impostazione dei macros
  • Impostazione allenamento
  • Fase di BREAK DIET: Da dove partire Impostazione calorica Impostazione dei macros
  • Impostazione allenamento

 

Quali dati raccogliere e come monitorare un principiante

  • A cosa servono Cosa misurare
  • Presentazione passo per passo di 3 casi studio
  • Body recomp a breve periodo sulla perdita di peso Fase di Bulk
  • Fase di Cut

Parte 4

disponibile da Dicembre

 

 

Comunicazione col cliente e vendita del servizio

Espandi il programma

La relazione

  • Le competenze professionali
  • L’analisi della domanda
  • La comunicazione/relazione: le 6 abilità di base
  • La comunicazione/relazione: i 4 principi per il cambiamento
  • La leadership

 

Le difficoltà nella relazione

  • Le trappole nella comunicazione
  • I blocchi nella comunicazione
  • Gli ostacoli all’ascolto
  • Come facilitare la comunicazione

 

La motivazione

  • La motivazione primaria e secondaria
  • La motivazione intrinseca-estrinseca
  • Locus of control interno-esterno
  • Alimentare la motivazione

 

Feedback, obiettivi, autoefficacia

  • I feedback positivi
  • Gli obiettivi SMART
  • L’autoefficacia
  • Le fonti di autoefficacia
  • Migliorare l’autoefficacia

La forza di volontà e le abitudini

  • La forza di volontà
  • La forza di volontà e la motivazione
  • Le abitudini
  • Le abitudini, la motivazione e i comportamenti a lungo termine
  • Aiutare il cliente a creare la sua abitudine

 

Disturbi del comportamento alimentare, come riconoscerli in palestra

  • Anoressia
  • Bulimia
  • Binge eating
  • Esercizio fisico compulsivo
  • Come riconoscerli?
  • Cosa fare?
  • Anoressia – ‘fitness lifestyle’

 

Comunicazione col cliente (Impacto Training)

  • Accoglienza
  • Prefigurazione
  • Atteggiamento
  • Prima fase della lezione
  • Allenamento di gruppo
  • Educational
  • Rinforzi
  • Correzioni
  • Sfida
  • Seconda fase della lezione
  • Terza fase della lezione
  • Link

Il resto di questo programma è in fase di elaborazione.

In continua evoluzione

La certificazione ha attualmente oltre 40 ore di base ma verrà implementata ed aggiornata costantemente in base ai feedback e richieste dei corsisti.

La certificazione inVictus è così dinamica in continua evoluzione!

L’esame

 

Sono previste tre sessioni di esame in date/luoghi diversi d’Italia:

22 giugno 2019 – Riccione

14 settembre 2019 – Milano

16 novembre 2019 – Roma

 

Per poter accedere all’esame il corsista dovrà presentare:

1. Video con le prove pratiche superate
(scarica l’allegato delle prove)

2. Presentare tesina casi studio o compilativa
(scarica l’allegato delle prove)

 

L’esame durerà 2 ore e sarà suddiviso tra domande aperte, chiuse e casi studio. Durante le lezioni in diretta ai corsisti verranno dati degli esempi di esame e su come poterlo superare al meglio.

FAQ

Ecco le domande più frequenti sulla certificazione. Se hai bisogno di supporto o hai ulteriori domande da porre sulla certificazione scrivi a questa email: certificazioneinvictus@gmail.com. Saremo felici di aiutarti!

La certificazione mi permette di diventare Personal Trainer?
SI, in verità ad oggi la figura del Personal Trainer non è regolata dalla legge, quindi puoi farlo anche ora. La certificazione è riconosciuta dall’ASI (CONI) e pagando 65 euro al CONI ricevi il tesseramento CONI che ti permette di lavorare nelle associazioni sportive ? Il tesseramento ha una validità di 2 anni solari.
Entro quando devo iscrivermi?
La data ultima è febbraio 2019, ma ti conviene iniziare prima dell’8 novembre quando inizieranno le dirette.
Non posso seguire le dirette tutti i giovedì alle 21:00
Non ti preoccupare! Ogni diretta sarà disponibile nell’apposito archivio nell’area corsi, così potrai vederla in differita. Inoltre, avrai un form per fare le tue domande sia prima che dopo la diretta.
Che altri corsi farete?
Attualmente stiamo lavorando per il 2019 ad una certificazione sul Calisthenics ed una sul Natural Bodybuilding. Chi si iscrive a questa avrà lo sconto del 50%.
Ho comprato il corso, ma non so come accedere alle lezioni
È facilissimo! Devi accedere al sito con l’email e la password che hai creato al momento dell’acquisto, poi clicchi dal menu principale su certificazione.
Ho comprato il corso, ma non ho ricevuto la mail di conferma
Può capitare che le nostre email di conferma d’ordine possano essere inserite nella cartella SPAM della tua casella email oppure non essere recapitate. Se il pagamento è avvenuto con successo puoi accedere alle lezioni anche senza queste email, è sufficiente usare l’email e la password che hai scelto al momento dell’acquisto.

Nel caso in cui tu non riesca ad accedere scrivi al supporto certificazioneinvictus@gmail.com, indicando il tuo nome e cognome e l’email che hai usato durante la procedura di iscrizione / pagamento.

Hai altre domande o richieste di supporto?
Se hai bisogno di supporto o hai ulteriori domande da porre sulla certificazione scrivi a questa email: certificazioneinvictus@gmail.com. Saremo felici di aiutarti!
Se quest'anno non riuscissi a dare gli esami è possibile farlo il prossimo?
Hai 2 anni di tempo ? Dopo i 2 anni paghi 50 euro ad esame.
La certificazione sarà per istruttore di sala e personal trainer insieme?
Per entrambi. Il certificato inoltre viene successivamente riconosciuto dall’Asi, ha quindi valore legale ed è riconosciuto a livello nazionale.
La tesina cosa comprende ? E se non si supera l'esame (scritto) in due date cosa succede ?
Dopo le due prove, la terza costa 50 euro ad esame. Le tesine sono di due tipi:

casi studio – in cui porti una persona, che puoi essere tu, a fare un percorso o sulle prove pratiche o sulla composizione corporea,

oppure

una tesina compilativa su un tema in cui porti la letteratura in merito (libri, studi, o anche prove dal campo).

Se acquisto la certificazione oggi, fino a che data ho accesso ai contenuti?
Hai accesso ai contenuti (video e slide) fino a fine 2019. Poi costerà 100 euro in cui avrai gli aggiornamenti, la rivista annuale, lo sconto del 50% sugli altri prodotti inerenti alla formazione (eventi dal vivo, certificazioni particolari come quella del calisthenics o BB).

Testimonianze

Cosa dicono le persone che hanno già acquistato la Certificazione Personal Trainer di Project inVictus?

Solo testimonianze vere, di persone vere

Complimenti. Sono molto soddisfatto. Ottima spiegazione, chiara e precisa, condita dei giusti termini tecnici ma senza esagerare rendendo il tutto molto scorrevole. Ho apprezzato la costante correlazione con gli esempi pratici relativi all’ allenamento in modo da garantire lo scambio teorico-pratico

  Federico.Atz

Spettacolo. Avessi avuto questi video ai tempi dell’esame di anatomia! ? Complimenti! Elena Beroia

Le lezioni sono davvero interessanti…. Il tutto è riassunto in modo molto semplice ma efficiente… In futuro spero in un corso di Laurea eseguito da voi …viva Project ? Massimopmaxim

è veramente un bellissimo corso, sto imparando tante cose che non ho mai conosciuto..la vedo un po’ dura per chi come me non conosce un “fico secco” di anatomia in tutti gli aspetti. Però è una bella sfida e voglio imparare tanto su questi concetti importanti. Sono un semplice appassionato, ma con tanta voglia di mettersi alla prova. Grazie per l’opportunità! Bruce-Luigi

Inizia la tua formazione, acquista la certificazione

Il costo della certificazione è di 750 euro (compreso d’IVA), pagabili in un’unica soluzione o in 3  rate (da 250 euro) e comprende:

  • la possibilità per l’anno 2018-2019 di seguire le lezioni online
  • l’abbonamento annuale alla nostra rivista
  • la possibilità di dare 2 appelli di esame
  • lo sconto del 50% sui nostri eventi dal vivo (convention e seminari)
  • lo sconto del 50% sulle altre certificazioni
oppure