Donne e pesi in palestra: perché molte diventano “grosse” a fare pesi

Donne e pesi in palestra: perché molte diventano “grosse” a fare pesi

In questo articolo non tratteremo della solita fobia delle donne verso i pesi, ma piuttosto cercheremo di capire da dove nasce e qual è il fondo di verità che ci sta dietro.
Perché se è vero che per una donna mettere su muscolo è difficilissimo, spesso dopo un mese in palestra (sala pesi) si ritrova con cm in più su cosce e braccia. Com’è possibile? Vediamo di capire il perché.

Quando ci alleniamo lavoriamo sempre sulla massa contrattile, anche chi passa ore sul tapis roulant non brucia passivamente il grasso ma muove i muscoli. Quello che non si prende quasi mai in considerazione è l’insieme del tessuto contrattile; la cellula muscolare è delimitata da una membrana, ha una parte liquida interna (citoplasma ) ed esternamente è circondata dal liquido extracellulare. Oltre il 90% dei cambiamenti che abbiamo, quando ci alleniamo, riguardano lo spostamento dei liquidi da dentro a fuori la cellula e viceversa.

In una condizione d’allenamento ottimale il miocita va incontro ad un’ipertrofia miofibrillare (dei filamenti contrattili) e sarcoplasmatica (del liquido intracellulare) ed abbiamo una lieve riduzione del liquido extracellulare. Le nostre cellule stanno bene, i rapporti sodio/potassio sono ottimali e c’è un buon passaggio tra i liquidi esterni e quelli interni.

massa intra extracellulare
In bodybuilder non natural, soprattuto durante il periodo di definizione, il liquido extracellulare si riduce fortemente dando quell’aspetto compatto e roccioso molto bello esteticamente ma che causa sofferenza cellulare per la difficoltà di comunicazione (un po’ come se calasse la marea in un fiume dove devono passare delle barche)

.

Cosa accade quando le donne sedentarie fanno pesi?

Cosa succede, invece, a molte donne sedentarie quando vanno in palestra e magari fanno i pesi?

  1. Partono ad allenarsi a razzo perché di più è meglio. Le vedi 4-5 volte a settimana per poi, dopo i primi mesi non vederle più.
  2. Si mettono a dieta, passando di colpo da un’alimentazione ipercalorica ad una ipocalorica
  3. Non assumono abbastanza proteine, andando incontro a malnutrizione proteica (una dieta ipocalorica, ipoglucidica aumenta il catabolismo muscolare).

In questo quadro l’allenamento coi sovraccarichi cosa scaturisce?
Un’erosione della massa cellulare, lo stimolo non compensato sortisce l’effetto opposto a quello desiderato e catabolizza la parte cellulare. L’organismo rilevando una situazione infiammatoria locale richiama liquidi nel compartimento extracellulare.
Si crea così un gonfiore su cosce e braccia. La donna si vede più grossa e smette d’usare i pesi.

Questa situazione viene ignorata dalla maggior parte degli istruttori e dei personal trainer che continuano a pensare che la paura femminile dei pesi sia esclusivamente una fobia, quando invece ha una base di verità.
Conoscere questa situazione, monitorarla con una BIA (seria), ci permetterà di capire qual’è il giusto stimolo allenante e come le sedute in palestra si debbano bilanciare con quello che la donna mangia a casa, pena continuare a non farle avvicinare ai pesi.

donne e pesi

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione.

Cliccando su "Accetto", acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy