Curva lombare e glutei

Come l’allenamento dei glutei sia influenzato dalla curva lombare e dalla posizione delle anche. Un articolo che mette in relazione l’aspetto strutturale e postulare e l’allenamento efficace dei glutei. Da leggere se non volete rimanere delusi dai vostri workout.

Avete presente la pubblicità dell’integratore che promette d’allungare il pene? Beh, con questo articolo non c’entra molto. Nel nostro ambiente si associa sempre lo squat ad un bel culo. Questo esercizio sembra essere la panacea per tutti i mali.

Vuoi diventare forte? Fai lo squat.
Vuoi diventare grosso? Fai lo squat.
Vuoi un bel culo? Fai lo squat.
Enlarge your penis? Compra l’integratore oppure fai lo squat.

Purtroppo per quanto adori questa alzata non basta farla per diventare mr/miss chiappe d’acciaio.
Vediamo di capire il perché.

Il grande gluteo si articola sul cingolo pelvico, per l’esattezza: sulla porzione laterale della cresta iliaca, sulla SIPS, sulla fascia dorsolombare, sull’ala dell’ileo, sulla linea glutea posteriore, sul sacro, sul coccige e sul legamento sacrotuberoso.

Insomma abbiamo una grande origine per un muscolo importante che ci differenzia da tutti gli altri primati.

Le ossa su cui si articola fanno parte del bacino. Costui è formato da due blocchi anterolaterali (ileo-ischio-pube), in cui si incastra posteriormente l’osso sacro:

Ossa bacino

Il cingolo pelvico fa da base alle vertebre lombari che si collegano ad esso attraverso L5-S1.

Tratto lombare, osso sacro, ileo e legamento sacrotuberoso, si influenzano a vicenda, modificando un distretto anche gli altri si adattano assumendo una nuova postura.

Sull’anca, assieme al grande gluteo,  ci sono diversi muscoli che originano o si inseriscono, i principali sono:

Antiversori del bacinoIleo-psoas, Retto del femore, Quadrato dei lombi
Retroversori del bacinoAddominali, Ischiocrurali

muscoli del bacino

Se gli antiversori del bacino prevalgono sui retroversori, il sedere va in fuori e andiamo verso una iperlordosi, viceversa se prevalgono i retroversori ci ritroviamo col sedere piatto e il tratto lombare rettilineizzato.

Osservate la foto dell’immagine di copertina, la donna col culo piatto ha una ipolordosi. Il suo grande gluteo è costantemente accorciato e partecipa male all’estensione dell’anca..

GLUTEO PIATTO E TONDO-1

POTETE FARE TUTTI GLI SQUAT CHE VOLETE MA SE AVETE IL BACINO IN RETROVERSIONE IL SEDERE NON SI SVILUPPERA’ MAI.

Al contrario nell’immagine a destra vediamo una bella curva lombare accompagnata da un bel sedere.

Per migliorare così la forma del gluteo, non basta lavorare sul ventre muscolare, dobbiamo lavorare sulla postura (per quanto ci sia concesso fare).

Per essere sicuri che lo squat sia proficuo ai fini estetici dovete riuscire ad eseguire i seguenti test dinamici:

1) Accosciata completa con la schiena in iperestensione.

Più lo squat è profondo più l’anca si flette e più lavora il gluteo (partecipa fortemente a partire da una flessione di 90°). Lo stesso avviene per il tratto lombare, più rimane esteso e più il bacino va in antiversione e il muscolo lavora.

2) Overhead squat profondo

C’è una connessione diretta tra spalle e glutei, vediamo di capire qual è.

Nell’abduzione dell’arto superiore (alzare le braccia) abbiamo uno schiacciamento dei tessuti molli posti sotto l’acromion. Per evitare un’eccessiva compressione la scapola deve ruotare (ritmo scapolo-omerale). Arrivati attorno ai 150° l’abduzione dell’arto viene aiutata dall’aumento della lordosi lombare.

Kapanji ci mostra come avviene il movimento:

abduzione estensione lombare

Per riuscire ad eseguire un overhead squat dobbiamo in primis avere una buona mobilità delle spalle, ma anche del bacino, pena non riuscire ad eseguire l’esercizio perché il centro di massa non ricade sul poligono d’appoggio.

L’overhead squat diventa così il vero protagonista per sviluppare ottimi glueti perchè blocca la schiena in iperestensione e l’anca in antiversione.

overhead

Ok lo so che non apprezzate Rezazadeh , per i glutei vi motiva di più lei:
marilou_dozois-prevost

Allenamento Glutei: vai alla guida

Se non vuoi essere schiavo delle diete e vuoi essere padrone dei concetti, scopri il nostro libro.

Scopri Project NutritionLibro Project Nutrition